Ferentillo, Boom di visitatori per il Museo delle Mummie

  • Letto 218
  • + 65% rispetto a luglio 2019

    1500 visitatori al Museo delle Mummie di Ferentillo nel mese di luglio, con un incremento del 65% rispetto a luglio 2019 che ne aveva registrati “solo” 900.

    Un trend di crescita che conferma ancora di più l’estrema rilevanza di questo magnifico museo della Valnerina e che gia nello scorso anno aveva registrato un aumento importante di visitatori.

    Il dato di questo luglio lascia ben sperare per il prosieguo della stagione che era cominciata molto male a causa della chiusura forzata per il Covid-19 e poi con tutte le incertezze dovute ai regolamenti per l’anticontagio nei luoghi della cultura.
    Ogni estate infatti il Museo delle Mummie e il paese di Ferentillo vengono invasi dai turisti che scelgono di passare da qui le loro vacanze, sia per l’estrema vicinanza alla cascata delle Marmore, che per le tante attività sportive outdoor da praticare nel territorio ferentillese.

    Molto importante è stato anche il biglietto integrato da poco attivato con la Cascata delle Marmore che ha portato a scoprire il Museo delle Mummie e l’abbazia di San Pietro in Valle a più di 100 turisti sempre nel mese di luglio.
    Anche la chiesa abbaziale di San Pietro in Valle (di propietà insieme al Museo delle Mummie della Parrocchia di Ferentillo) ha avuto un aumento di visitatori ma di minore entità, rispetto al Museo delle Mummie, in quanto metà prediletta dagli appassionati di arte stranieri che quest’anno non hanno potuto raggiungere l’Italia.

    Il Museo delle Mummie e l’abbazia di San Pietro in Valle avranno anche la possibilità a breve di una importante valorizzazione e promozione turistica integrata con tutti i musei della provincia di Terni, grazie alla partecipazione al progetto “La valle incantata” di recente finanziato dalla Regione Umbria e che porterà ancora più turisti a scoprire questi luoghi meravigliosi dell’Umbria.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo neri 2020-09-26 12:07:47
    Ho una mezza idea che chi ha rubato la reliquia, non sapendo che farsene e visto il polverone sollevato, l'abbia.....
    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....