Arte, musica, teatro e letteratura nelle serate estive di Vallo di Nera

  • Letto 477
  • Un gran numero di visitatori è tornato a visitare la Valnerina dopo il periodo di chiusura dovuto all’emergenza Covid. Vallo di Nera, uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera arancione del Touring club, è una delle mete più frequentate.

    Il paese-castello medievale, la chiesa di santa Maria Assunta con gli affreschi giotteschi e la Casa dei Racconti registrano ogni giorno tante presenze. Non sono da meno le frazioni dove le strutture ricettive hanno fatto il pieno, offrendo relax e servizi. Numerosi gli sportivi che si cimentano con il rafting nelle acque del fiume Nera o con le biciclette e a piedi lungo il tracciato della ex ferrovia Spoleto-Norcia o lungo i tanti sentieri che percorrono il territorio dal fondovalle alle montagne di Coscerno e del Monte Maggiore.

    “Soprattutto i connazionali, dopo l’emergenza Covid, stanno riscoprendo la bellezza del nostro Paese, andando alla ricerca dei piccoli gioielli disseminati ovunque. Apprezzano l’autenticità dei luoghi e delle comunità, la gastronomia e le tradizioni– commenta con soddisfazione l’amministrazione comunale di Vallo di Nera, che ringrazia i volontari, gli operatori economici, le associazioni, gli abitanti, i collaboratori comunali per l’impegno messo i campo ogni giorno e i mezzi di comunicazione per aver promosso e fatto conoscere le bellezze di Vallo di Nera.

    Nel mese di agosto si terranno alcuni eventi:

    sabato 8 agosto alle ore 21,00, in piazza santa Maria, il Fai di Terni in collaborazione con il FAI di Spoleto terrà una conferenza sullo Movimento dei Bianchi di fine Trecento, di cui si conserva un celebre affresco a Vallo di Nera. Interverranno il sindaco Agnese Benedetti, il capo delegazione del FAI di Terni Raffaele De Liuto e lo studioso del Movimento Paolo Renzi.

    Domenica 9 agosto alle ore 18,00, sempre in piazza santa Maria, il Festival “Le Correnti del Nera” presenta un concerto dal titolo “SBANDANDO”, formazione di fiati delle Bande della Valnerina con Luca Panico, Raffaello Gubbiotti, Ottaviano Panfili, Lorenzo Rosati, Alessandro Brunelli, Roberto Reggiani.

    Mercoledì 12 alle 21,00 a Piedipaterno teatro in piazza con la Compagnia dialettale La Traussa.

    Domenica 16 alle ore 18,00 il Festival “Figuratevi in Valnerina” metterà in scena uno spettacolo di burattini dal titolo “Crepi l’avarizia” della Compagnia Nasinsù.

    Il 20 agosto alle ore 16,30, presentazione del libro “Racconti d’Europa” dell’economista Martino Lo Cascio, casa editrice Aracne. Interverranno Giorgio Alleva già presidente dell’ISTAT, Emilio Rossi senior advisor di Oxford Economics, Massimo Bagarani. Un evento a sorpresa chiuderà la serata.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Fabrizio 2020-09-20 13:05:13
    Considerando che la popolazione spoletina non ha ancora compreso se esiste una politica per la città da parte di questa.....
    Gianni 2020-09-09 02:36:29
    Se le impiegate fossero anche cortesi e educate verso il prossimo e le persone che reputano inferiori a loro (.....
    Tennis, si ferma in semifinale l'avventura di Ginevra Batti ai campionati italiani Under 11 | Gtennis Associazione Sportiva Dilettantistica 2020-09-05 06:47:09
    […] di Re.Ber. “Vivere una favola”, cantava Vasco Rossi. Ginevra Batti, talentuosa tennista spoletina di soli 10 anni che gioca.....
    Claudio Balducci 2020-08-27 11:11:23
    Bene,almeno qualcuno prova a metterci la faccia.. Ci sono delle cose però che non rispondono alla realtà dei fatti, ed.....
    Zorro 2020-07-23 19:20:34
    In genere ci sono due gatti un cane ed un cavallo agli eventi compresi il direttore di palazzo collicola ma.....