Spoleto, il programma delle celebrazioni per la Festa della Liberazione

  • Letto 240
  • Celebrazioni istituzionali e una mostra fotografica per celebrare il 79° anniversario della liberazione d’Italia dall’occupazione nazista e dal regime fascista organizzati dal Comune di Spoleto in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – Sezione Spoleto.

    Martedì 23 aprile alle ore 17.00 a Palazzo Comunale verrà inaugurata la mostra fotografica ‘Dal manifesto di Ventotene all’Unione europea’ curata dall’ANPI, sez. di Spoleto. Sarà possibile visitarla fino a giovedì 9 maggio dal lunedì al giovedì dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00 e il venerdì dalle 9.00 alle 13.00.

    Il programma di giovedì 25 aprile prevede alle ore 8.15 a Postignano (Sellano) l’apposizione di una corona al Monumento ai Caduti in memoria dei 5 Partigiani fucilati dai tedeschi il 4 aprile 1944 (quattro di loro facevano parte della ‘Brigata Melis’). Sarà presente anche il Sindaco del Comune di Sellano, Attilio Gubbiotti.

    Alle ore 9.00 a Forca di Cerro verrà deposta una corona di alloro alla Lapide ai Caduti in onore dei Caduti Jugoslavi nella Resistenza Italiana.

    Alle ore 10.30 nella Chiesa di San Filippo si terrà la celebrazione della Santa Messa in memoria dei Caduti per la Patria, cui seguirà un corteo con i Carabinieri a cavallo e in alta uniforme da piazza Pianciani lungo corso Mazzini, via del Mercato, via del Municipio fino a piazza Campello.

    Alle ore 11.00 in via Matteo Gattaponi, alla Lapide commemorativa, è prevista la deposizione di una corona di alloro in memoria dei 94 detenuti politici italiani e sloveni che evasero dal Carcere della Rocca Albornoz nel 1943 per unirsi alle bande partigiane della Valnerina. A seguire, al Monumento ai Caduti in piazza Campello ci sarà la deposizione di una corona di alloro in onore dei Partigiani decorati della ‘Brigata Melis’.

    Alle ore 12.00 in piazza della Libertà verrà deposta una corona di alloro in onore dei Caduti nella Guerra di Liberazione e saranno resi gli onori militari da una Schierante in Armi del 2° Rtg Granatieri ‘Cengio’.

    Dopo gli interventi di Andrea Sisti, Sindaco della Città di Spoleto, Francesco Giannini, Presidente ANPI, sezione di Spoleto, Mario Di Spirito, Presidente UNUCI, sezione di Spoleto e Filippo Schiavetti Arcangeli, vicepresidente ANPI, sezione di Spoleto, ci sarà un momento di letture a cura della Scuola di teatro ‘Teodelapio’. Presenterà Daria Virginia Massi e sarà presente la Banda Musicale ‘Città di Spoleto’.

    Si ringraziano l’Archidiocesi Spoleto – Norcia, il 2° Reggimento Granatieri di Sardegna, l’Agenzia Industrie Difesa, SMMT, le rappresentanze delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato e delle Forze di Polizia, le Associazioni Combattentistiche e d’Arma di Spoleto Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d’Italia, sezione di Spoleto, l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia, Gruppo di Spoleto, la Croce Rossa Italiana Comitato locale di Spoleto, i Volontari della Protezione Civile, la Banda Musicale ‘Città di Spoleto’ e la Scuola di Teatro Teodelapio.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "Spoleto, il programma delle celebrazioni per la Festa della Liberazione"

    1. Carlo Neri
      Aprile 23, 2024

      Liberazione da cosa? da chi? dallo “straniero” per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In Italia ci sono 240 basi americane conosciute, poi ci sono, ovviamente, quelle segrete.

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....