Umbria dimenticata: le rovine del castello di Zocco

  • Letto 2638
  • Il bastione, uno dei protagonisti della storia medievale del lago Trasimeno, in stato di totale abbandono – foto e video

    di Alessio Cao 

    (DMN) Magione Collocato su una piccola altura sopra Monte del Lago, il castello di Zocco domina silenzioso le acque del lago Trasimeno e la valle sottostante. Guardiano maestoso, ormai ridotto a un rudere dimenticato, è stato per lungo tempo uno dei bastioni difensivi più importanti della zona lacustre. Costruito nel 1274, era originariamente abitato da circa 150 persone, dotato di tre porte di accesso e di ben sette torri difensive lungo il perimetro della cinta muraria, ancora in piedi e completamente visibile. Con il passare degli anni il castello perse la sua funzione militare e di conseguenza anche la sua importanza politica, trasformandosi prima in un villaggio di pescatori e successivamente, nei primi anni del novecento, in abitazioni per famiglie contadine della zona.
    Il castello di Zocco conserva ancora oggi delle antiche glorie solo le mura, le case coloniche poste all’interno, un vecchio frantoio e l’originaria chiesa di San Macario.
    Diverse nel tempo le iniziative popolari per recuperare questo luogo fantastico, quasi un portale verso il passato, che purtroppo verte ancora in uno stato di totale abbandono, lontano dai fasti medievali che lo videro protagonista indiscusso della storia del lago Trasimeno e dei suoi abitanti.

    Si ringrazia Gioacchino Angelo Sedita , pilota di droni, per le riprese

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....