La SEO. Caso Yoast

  • Letto 229
  • di Sandro Mecodangelo 

    Girando nei siti delle aziende della nostra bella città mi sono imbattuto in un post che ci insegnava come utilizzare Yoast.
    Yoast è un ottimo plug-in, lo utilizzo anche io non lo nego, che serve ad “ottimizzare” la visibilità del vostro sito web, ma ciò non toglie che bisogna conoscere alcuni concetti fondamentali.

    1. Cosa è La SEO
    2. Cosa sono le Keyword.
    3. Come si usa Yoast.

    Leggendo questo articolo ho capito bene che questo “personaggio” non ha nessuna idea su come si usa Yoast, e di come si fa SEO (poi ho guardato il suo sito e ne ho avuto la certezza).

    Prima cavolata:
    “Ricordate che, secondo le regole SEO (e di YOAST che come vedrete ve lo fa notare), la parola chiave deve essere contenuta all’interno del testo dell’articolo, altrimenti non verrà ottimizzata ai fini dell’indicizzazione (la pertinenza è tutto per motori di ricerca come Google!), quindi ricordatevi di inserirla.”
    Bello, facile ma non è SEO!!! E soprattutto Yoast non si utilizza cosi.
    È ovvio che se io vendo scarpe non posso fare una strategia SEO per le Borse, ma è anche ovvio che se io su Yoast scrivo Scarpe sulla “Parola Chiave” e ripeto scarpe all’interno dell’articolo o della pagina a Google non interessa e il mio sito non uscirà MAI per questa parola.
    Il Perché e semplice se si conoscono le basi della SEO, vedrò di non farla troppo lunga e complicata:
    Ogni parola o ha una sua Keyword Difficulty (KD) che è data da quanto è utilizzata e soprattutto da chi, Una KD elevata significa che per uscire per quel termine di ricerca devo spendere più soldi e tempo in SEO.
    La domanda che viene in mente a questo punto è sempre la stessa. Ma se io vendo scarpe come faccio? Non posso creare il mio E-commerce!

    Ecco perché prima di installare Yoast e creare contenuti bisogna fare un’analisi delle Keyword, cosi da capire La KD delle parole e saperle utilizzare. Grazie a questa analisi abbiamo la possibilità di trovare altri termini di ricerca da poter utilizzare, ad Esempio:
    “Scarpe” ha una KD di 80 ma “Scarpe da uomo in cuoi” ha 43
    Questo è un esempio di Keyword a coda lunga (long tail) che possiamo trovare con la nostra analisi, e quest’ultima si può inserire in Yoast.
    Ma non è finita qui Google “legge i nostri articoli” quindi all’interno del nostro contenuto possiamo e dobbiamo inserire le altre Keyword trovate, cosi da far vedere a Google che siamo “esperti nel settore”. Senza fare questo lavoro è INUTILE inserire le “Parole Chiave” a caso come fa il nostro esperto.

    Seconda Cavolata:

    Google non ci indicizza se inseriamo una “Parola Chiave” in un plug-in, ma bensì se creiamo una site map, colleghiamo il nostro sito a Google, o Bing o un’altro motore di ricerca (anche a tutti se preferite), e gli diciamo cosa indicizzare del nostro sito e dei nostri contenuti e sopratutto come.
    E Yoast in questo ci dà una mano enorme! Ecco un paio di utili consigli veloci.
    1. Andando dal menu generale di WP e click sull’applicazione Yoast > Generale > Strumenti Web Master.

     

    Qui troviamo diversi campi a noi adesso ci interessa collegare la nostra Google Search Consolle al nostro sito basta clickare sul link e seguire la procedura bastano 5 min. Questo passaggio è fondamentale per la SEO.

    2. Un altro Aspetto fondamentale che troviamo sempre nelle Impostazione di Yoast ma in questo caso in Aspetto della ricerca

    Qui vi consiglio di disattivare la voce “archivi” per non andare a creare contenuti duplicati che vi penalizzeranno nell’indicizzazione e di attivare i “breadcrumbs” (molliche di pane) che invece vi daranno una mano.
    Questi sono alcuni suggerimenti per utilizzare uno strumento importante come Yoast in maniera più professionale, per il resto date uno sguardo da voi e per ogni altra informazione sul funzionamento sono a vostra Disposizione!

    Digital Social Scout

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo Bussoni 2020-11-23 07:16:54
    In effetti si tratta di via esterna delle mura. Anche io faccio sempre confusione...interna...esterna.....
    Max 2020-11-22 18:39:24
    Via Interna delle Mura si trova in un'altra parte di Spoleto, è la parallela del tratto in piano di viale.....
    Carlo Neri 2020-11-05 18:14:10
    Per 150 euro al mese, ci vada il sindaco a pulire i cessi!
    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....