Spoletini all’estero: Stefano Cesarini, a scuola di ‘barba e capelli’ nella verde Irlanda

  • Letto 1075
  • Il giovane pizzaiolo spoletino cambia vita, iniziando un prestigioso percorso di formazione professionale a Dublino

    di Alessio Cao 

    (DMN) – Torna la rubrica Spoletini all’estero, che oggi vi porta in un breve viaggio nella verde Irlanda ed in particolare a Dublino, per conoscere l’esperienza formativa e lavorativa del nostro concittadino Stefano Cesarini.
    Stefano, noto ed eccellente pizzaiolo, per ben 21 anni,  del ristorante “Il Caminetto” di Campello sul Clitunno, ha coraggiosamente deciso di cambiare vita per inseguire un suo sogno, iniziando un nuovo percorso professionale da zero. Ascoltiamo il racconto dalle sue parole.

    Buongiorno Stefano, una scelta impegnativa quella di cambiare completamente professione ed iniziare un nuovo percorso formativo. Come nasce questa tua idea?
    L’idea è cresciuta durante il primo lockdown dove ho iniziato a prendere veramente in considerazione questo grande cambiamento di vita, fare di una mia passione, il mio nuovo percorso professionale. Non è stato assolutamente facile chiudere con il mio vecchio lavoro dopo tanti anni, ma la voglia di non vivere col rimpianto di non averci provato ha avuto la meglio e così lo scorso luglio ho deciso di comunicare a quelli che erano al momento i miei datori di lavoro la mia decisione. Sicuramente sofferta e non facile da prendere, ma che almeno fino ad ora mi sta dando grande soddisfazione e felicità e spero continui a darmene anche in futuro.

    Ovviamente una professione diversa e molto tecnica come quella del barbiere, richiede una formazione. Che corso stai frequentando e dove?
    Menspire è uno dei Brand più famosi al mondo per quanto riguarda il taglio uomo e tutte le tecniche che ci sono dietro e quindi ho deciso di affidare a loro la mia formazione iscrivendomi ad un Beginners Course organizzato dalla MENSPIRE Academy a Dublino. 15 settimane di corso, 5 giorni a settimana, 7 ore al giorno, il sabato lo passo in uno dei loro negozi della capitale dove cerco di massimizzare il mio tempo, osservando i ragazzi da vicino e cercando di carpire quante più nozioni possibile, dalla consultazione col cliente, alle varie tecniche di taglio, styling e altre info sul customer care.

    Perchè la scelta dell’Irlanda?
    La scelta era tra Londra e Dublino che sono le sedi delle Academy del marchio Menspire.
    Ho scelto Dublino perché durante il lockdown ho iniziato a chiedere informazioni sui loro corsi ai responsabili in Irlanda, Glenn McGoldrick e Patrick Browne, che subito mi hanno mostrato grande disponibilità, professionalità ed umiltà e da lì è nato quel feeling che ha reso la scelta molto più semplice.
    Dublino poi, rispetto a Londra, ha molte meno distrazioni ed in più non ero mai stato in Irlanda, quindi, scelta molto semplice.

    Veniamo alla vita da “spoletino all’estero”, come ti sei trovato a Dublino? Pregi e difetti dell’Irlanda?
    Le prime sei settimane di corso sono volate ed ho avuto veramente poco tempo per visitare la città, ma di sicuro sia la città che gli irlandesi mi hanno fatto fin da subito un’ ottima impressione. Disponibili ad aiutarti e simpatici, sono molto più simili a noi italiani di quanto si possa immaginare

    L’ Irlanda è stato il primo paese europeo ad andare nuovamente in lockdown. Come hai vissuto questa esperienza e cosa comporta nel tuo cammino formativo?
    Purtroppo sì, l’Irlanda è stato il primo paese europeo ad optare ancora una volta per un lockdown di 6 settimane, per cercare di arginare sul nascere quella che è la seconda ondata. Di conseguenza, anche l’Academy è stata costretta a chiudere ed io a tornare in Italia in attesa di avere news sulla data di ripresa.

    Veniamo ai progetti per il futuro. Eserciterai in Italia o all’estero la tua nuova professione? Magari a Spoleto?
    Attualmente l’unica cosa sulla quale mi sto concentrando è cercare di finire il mio corso nel migliore dei modi, senza pensare troppo al futuro, in modo da non avere troppe pressioni.
    Di sicuro quello che cercherò di trovare successivamente sarà un posto di lavoro che mi dia la possibilità di crescere professionalmente ed umanamente e che mi permetta di continuare ad investire nella mia formazione col marchio Menspire.
    Chiaramente se questo salone dovesse essere qui a Spoleto, ne sarei entusiasta dato il senso di appartenenza che provo per la nostra comunità…!! Quindi fingers crossed!

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    carlo Bussoni 2020-11-23 07:16:54
    In effetti si tratta di via esterna delle mura. Anche io faccio sempre confusione...interna...esterna.....
    Max 2020-11-22 18:39:24
    Via Interna delle Mura si trova in un'altra parte di Spoleto, è la parallela del tratto in piano di viale.....
    Carlo Neri 2020-11-05 18:14:10
    Per 150 euro al mese, ci vada il sindaco a pulire i cessi!
    Aurelio Fabiani 2020-10-29 09:13:13
    SENZA VERGOGNA. La Destra si "intorcina" tra facce impresentabili e ipocrisie sconfinate. I due signori rappresentanti dell'estrema Destra umbra che.....
    Paolo 2020-10-25 10:49:21
    Non dimentichiamoci che oltre la casa di reclusione ci sono 2 stabilimenti a rischio e cioè lo Stabilimento Militare dove.....