Mamma Renzana: 《vivere é un diritto, bere é una scelta! Giustizia per mio figlio》

  • Letto 998
  • Uno striscione di sensibilizzazione e la struggente lettera scritta dalla mamma di Nikola per chiedere giustizia 

    (DMN) Sant’Ananatolia di Narco – 《vivere é un diritto, bere é una scelta! Guida con prudenza》. É il contenuto di uno striscione, posizionato lungo la strada della Valnerina da Renzana Rapaj, la mamma di Nikoka Duka, il giovane arbitro deceduto a seguito di un incidente stradale , nel marzo del 2019, quando l’auto con cui viaggiava verso casa venne presa in pieno da quella di un altro giovane di Sant’Anatolia di Narco, risultato poi positivo all’alcoltest ben oltre i limiti consentiti. Quest’ultimo risulta indagato per omicidio stradale aggravato e ad ottobre inizierà il processo.

    La mamma di Nikola, oltre a voler sensibilizzare la collettività verso un argomento importante come la sicurezza stradale, chiede giustizia per il figlio. Ecco il testo della lettera, da lei scritta  ed inviata in redazione:

    《Ciao. Mi chiamo Nikola…avevo una madre, un fratello e una sorellina.
    Avevo tanti amici fantastici, avevo sogni, progetti, una vita davanti. Volevo vivere.
    Purtroppo per me non ci sarà piu nulla, da quel 14 marzo, quando la mia vita è stata spezzata per l’incoscienza e l’irresponsabilità di chi ha deciso di mettersi alla guida con un tasso alcolemico ampiamente superiore rispetto a quello consentito dalla legge. Mi ha strappato a mia madre, ai miei fratelli, agli amici, ha cancellato la mia vita. A ottobre ci sarà il processo. Io chiedo giustizia, non soltanto per me, ma anche per prevenire che altre persone perdano la propria vita, che altre mamme subiscano quello che mia madre soffre ogni giorno da quando non sono più accanto a lei.
    Voglio credere e sperare che giustizia sia fatta
    ».
     
    Eccomi, sono la mamma di Nikola. Chiedo che mio figlio abbia giustizia, perché era un figlio d’oro, e perché nessuno mai più  si permetta di mettere a rischio la vita degli altri.
    Ci manchi tanto amore mio e sei sempre nei nostri cuori…la tua mamma Rezana,  i tuoi fratelli Matteo e Rebecca
     
    Nella foto Sotto Nikola Duka durante la sua esperienza lavorativa al Festival dei Due Mondi 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
    NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
    Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
    Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
    carlo 2021-04-10 17:38:23
    Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
    Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
    La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
    Zorro 2021-04-03 10:46:44
    Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!