Serie B, Perugia-Pescara 3-1

  • Letto 49
  • il grifo riparte nel segno del Re

    Dopo due pesanti sconfitte con cinque reti subite e zero segnate, il Perugia di Massimo Oddo riparte. Battendo il Pescara, in un colpo solo, i biancorossi ritrovano smalto, sorriso e rilanciano le proprie ambizioni di classifica scalandola fino al secondo posto, alle spalle della corazzata Benevento.
    Nella sfida valida per la quattordicesima giornata del campionato cadetto, Oddo opta per il ritorno al 4-3-2-1 con Vicario in porta, Rosi, Gyömber, Sgarbi e Nzita sulla linea dei difensori, Nicolussi Caviglia, Carraro e Dragomir a centrocampo con Buonaiuto e Capone alle spalle di Iemmello.
    L’approccio di gara dei grifoni é positivo e nonostante la colossale occasione capitata sui piedi di Galano, la squadra di Oddo si é portata in vantaggio al 20′ con Iemmello.
    Anche a vantaggio acquisito, Carraro e compagni, hanno continuato a creare fino a trovare il raddoppio al 32′ con la prima rete in campionato di Capone.
    Sul finale di primo tempo, l’unica sbavatura del perfetto Nzita, ha concesso ai pescaresi il rigore del 2-1 trasformato da Machin.
    Nella ripresa il Perugia ha tenuto in mano il pallino del gioco concedendo praticamente nulla agli ospiti.
    Al 24′ un rigore di Iemmello, conquistato da un positivo Dragomir, ha messo il sigillo definitivo sul 3-1 finale ed ha portato l’ex Foggia in vetta alla classifica dei bomber con 11 centri. E siamo al 1 dicembre.
    Il Perugia é ripartito nel segno del Re.

    PERUGIA: Vicario, Rosi (Cap), Nzita, Carraro, Sgarbi, Iemmello, Dragomir (27′ st Konate), Buonaiuto, Nicolussi Caviglia (24′ st Falzerano), Capone (19′ st Mazzocchi), Gyomber. A disposizione: Fulignati, Albertoni, Rodin, Falcinelli, Fernandes, Balic, Falasco, Di Chiara, Melchiorri. All. Oddo.

    PESCARA: Kastrati, Scognamiglio, Memushaj (Cap.), Galano, Ciofani, Bettella, Machin, Borrelli (8′ st Maniero), Busellato (35′ st Brunori), Kastanos, Masciangelo (25′ st Crecco). A disposizione: Farelli, Del Grosso, Bruno, Cisco, Drudi, Zappa, Melegoni, Ingelsson, Bocic. All. Zauri

    ARBITRO: Devide Ghersini della sezione di Genova (C. Rossi – L. Rossi)

    RETI: 20′ pt – 24′ st (Rig) Iemmello, 32′ pt Capone, 46′ pt Machin (Rig.)

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Piero Gasparri 2019-12-05 16:36:17
    grande fotografo, sono orgoglioso di te
    Carlo Neri 2019-12-04 16:16:10
    Ma il sindaco lo sa che i fans di Patti Smith, quelli di una certa età, sono gli stessi che.....
    Adia fabbrizi 2019-12-02 18:17:11
    Alla frazione di Montebibico questa interruzione non credo comporti alcunché, in quanto la frazione si trova a 5 Km dal.....
    Patti Smith laureata ad honorem all'università di Padova | Il Bo Live … – Servizio di informazione 2019-11-29 14:05:45
    […] Spoleto, attesa per il concerto di Patti Smith | Due Mondi News – Il … […]
    vanda 2019-11-29 08:52:04
    Quando vado a Norcia durante la settimana cerco sempre qualcosa che mi comunichi che questo posto riprenda a vivere ...davanti.....