Operazione antidroga della Polizia di Stato a Spoleto

  • Letto 483
  • Arrestato un cittadino straniero per possesso ai fini di spaccio di sostanza stupefacente 

    Nella serata di ieri, – si legge in una nota stampa della Questura  – gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Spoleto, durante un mirato servizio antidroga effettuato nelle abituali zone di spaccio della città hanno arrestato un cittadino romeno, indagato per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

    I poliziotti, durante l’attività di monitoraggio, hanno notato un giovane con un atteggiamento sospetto che, alla vista degli operatori, ha tentato di eludere il controllo e di allontanarsi.

    Dopo averlo seguito con discrezione, gli agenti hanno notato il giovane – che nel frattempo si era accorto della presenza dei poliziotti – mentre tentava di disfarsi di una confezione di plastica che, da un successivo controllo, è risultata contenere degli involucri di cellophane termosaldati con all’interno della sostanza stupefacente del tipo “cocaina”



    Una volta raggiunto – prosegue la nota –  è stato perquisito e trovato in possesso di un altro involucro, celato tra gli indumenti, e di denaro contante – verosimilmente provento dell’attività di spaccio – del quale non è stato in grado di fornire una giustificazione plausibile circa la provenienza.

    A quel punto, i poliziotti hanno deciso di approfondire le verifiche recandosi presso l’abitazione del giovane dove hanno rinvenuto altro denaro contante, nonché un bilancino di precisione e materiale utile al confezionamento delle singole dosi.

    Nel complesso, è stata sequestrata una quantità di droga di circa 8 grammi e una somma pari a 1020 euro.

    L’insieme degli elementi raccolti dagli investigatori ha reso evidente come il giovane avesse messo in piedi una significativa attività di spaccio nello spoletino.

    Considerato quanto emerso a suo carico, i poliziotti hanno quindi proceduto al suo arresto per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

    Su disposizione del Pubblico Ministero, è stato trattenuto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima, svoltosi questa mattina, che ha convalidato l’arresto.

    Si precisa che – conclude la nota stampa della Questura  – l’indagato deve comunque presumersi innocente sino alla sentenza di condanna definitiva.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
    Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
    Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....