Open Window: un evento di sound art nel centro storico di Spoleto

  • Letto 177
  • L’evento, patrocinato dal Comune di Spoleto, è stato organizzato con il sostegno di Frame Contemporary Art Finland e il contributo di Edition Block, Maxwell Graham/Essex Street, The LeWitt Collection – Dieci artisti provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna, Finlandia, Italia, Ungheria, Norvegia

    Venerdì 9 luglio dalle 17 alle 20, nel centro storico di Spoleto “Open window” propone un incontro casuale con suoni che provengono da finestre aperte lungo un itinerario per le strade e vicoli del centro storico. Dieci artisti esplorano il punto d’incontro fra interno ed esterno, il mondo privato e lo spazio pubblico. I passanti vengono immersi in un’avventura acustica improvvisa proveniente da un luogo inaspettato.

    Spoleto, in Umbria, è la sede dell’annuale Festival dei Due Mondi e ha una ricca tradizione storica di arte e spettacolo. Le condizioni acustiche nelle strade e vicoli di Spoleto sono ideali per che invita artisti nel campo della sound art, della musica, della performance e dei media ibridi, proponendo percezioni sonore in un contesto diverso rispetto ai teatri, le gallerie e altri luoghi del Festival.

    Il pubblico è invitato a seguire un preciso percorso attraverso le vie e le piazze anche meno conosciute del centro storico di Spoleto, alla scoperta delle opere sonore che si attivano contemporaneamente durante tutta la durata dell’evento.

    Chi si ritrova a camminare per le strade diventa casualmente partecipe dell’esperienza… La finestra aperta è chiaramente riconoscibile come fonte del suono, ma la natura del suono stesso può essere ambigua e non necessariamente interpretata come un intervento artistico intenzionale. L’ascolto diventa un momento enigmatico che provoca curiosità e suscita interrogativi su ciò che abbiamo sentito ‘per caso’. Una finestra aperta… un portale… un punto di transito…

    In questa seconda edizione di “Open window”, 10 finestre accolgono gli interventi acustici di Mike Cooper (UK), A K Dolven (NO), Sean Dower (UK), Folwark (IT), Juha van Ingen (FI), Donatella Landi (IT), Louise Lawler (USA), Nea Lindgren (FI), Sarah Rapson (UK) e Sándor Vály (HU/FI).

    La piantina dell’itinerario sarà disponibile presso: Bar Casbah, Bar Duelle, Bar Tebro, Caffe Collicolla, Edicola di Piazza San Filippo Neri, Edicola Piazza Vittoria, Edicola Piazza Torre dell’Olio, Sala Pegasus, Tabaccheria il Borgaccio. Biglietteria Spoleto Festival dei Due Mondi, Ufficio Informazioni Turistiche, Largo Ferrer, 6

    Il percorso può essere effettuato in qualsiasi direzione e in qualsiasi momento tra le 17 e le 20.

    INFO: vaningennyla@yahoo.com | Sms o WhatsApp: 3497590225 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Caterina 2021-07-25 00:18:57
    E le scuole???? Non ne parliamo affatto?????
    aurelio fabiani 2021-07-14 21:01:29
    Il qualunquismi avanza, le idee muoiono. Italia morta.
    Carlo neri 2021-07-12 18:31:34
    Assurdo! Così si incentivano gli atti vandalici e di inciviltà.....a questo punto siamo arrivati.....forse è il fondo, ma stiamo anche.....
    carlo 2021-06-16 11:54:36
    Come solito, Lucidi, essendo ignorante, cioè non conoscendo i fatti, ma solo le chiacchiere, scrive del nulla.
    carlo 2021-06-11 16:33:03
    Ho visto spesso, dato che ci passo quasi tutte le mattine, qualche operaio a estirpare queste erbacce, ma poi ,.....