Dolci d’Italia a Spoleto: sabato 29 inizia il viaggio tra le golosità del Bel Paese

  • Letto 1921
  • Accanto ai dolci anche iniziative musicali, approfondimenti culturali e attività fisica

    Si avvicina l’appuntamento con Dolci d’Italia, il festival nazionale dedicato ai dolci appunto, in scena a Spoleto da sabato 29 ottobre a martedì primo novembre. Il viaggio tra le golosità del Bel Paese, dunque, partirà alle 10 e al taglio del nastro, alle 11 al chiostro di San Nicolò saranno presenti Aldo Amoni, presidente di Epta Confcommercio Umbria, Andrea Sisti, sindaco di Spoleto, e Pietro Bellini, presidente del Gal Valle Umbra e Sibillini, con il cui contributo l’evento è organizzato.

    Oltre 80 gli stand di espositori, venti i cooking show e tanti i laboratori e le iniziative in programma. La giornata di inaugurazione vedrà, nell’area Sweet academy del Chiostrò di San Nicolò, i ragazzi dell’istituto alberghiero ‘Giancarlo de Carolis’ impegnati nella realizzazione della Crescionda, a partire dalle 11. Seguiranno i cooking show ‘Zafferano che passione: tozzetti allo zafferano e crema di zafferano mantecata al miele’, a cura dell’Associazione Zafferano Spoleto, e ‘La pasticceria da viaggio’ di Donatella Aquili, dell’Università dei Sapori; e ancora, in collaborazione con Aic, Luca Fabbri preparerà il Plun Cake al mosto d’uva e noci senza glutine, mentre Matteo Felici il Mignon di mousse al cioccolato fondente e tartufo con inserto di confit di pera, su un disco di frolla. Imperdibile, poi, ‘Mia Cheese cake’, la cheese cake più lunga d’Italia, da degustare gratuitamente in Corso Mazzini a partire dalle 17.

    Per superare senza rimorsi questi ‘peccati di gola’ si potrà partecipare, nell’area Sweet-fit del Chiostri di San Nicolò, a ‘Dolce risveglio’ (sabato 29 ottobre e martedì primo novembre alle 11) e ‘Sunset fitness’ (domenica 30 ottobre alle 16.30), divertenti appuntamenti per allenarsi al ritmo di musica. La musica sarà, inoltre, protagonista in ‘Dolci note’, performance accompagnata da una piccola degustazione di dolci al Teatro Romano, sabato 29 ottobre alle 16. La Chiesa di Sant’Agata, poi, sabato 29 ottobre dalle 15 e domenica 30 ottobre dalle 10, ospiterà ‘L’archeologia incontra il palato’, un viaggio culturale e gastronomico che porterà i partecipanti indietro di 2000 anni: sarà possibile assaggiare infatti, gratuitamente, alcuni dolci ripresi da ricette dell’antica Roma, preparati dall’abile archeocuoca Cristina Conte, e conoscere alcuni aneddoti e storie estrapolati dal volume ‘A tavola con gli antichi romani’, del divulgatore storico Giorgio Franchetti.

    Il festival Dolci d’Italia è anche cultura, dunque. Oltre a fare un ‘salto nella storia’, proporrà un approfondimento su ‘Filiera corta e sostenibilità’, venerdì 28 ottobre alle 15.30 a palazzo Mauri, nel convegno di anteprima dell’evento. Tutte le iniziative sono a ingresso libero, tutti i giorni dalle 10 alle 20. Per il programma completo e aggiornato si può consultare il sito www.dolciditalia.it.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....