Spoleto, si alzano i veli sul restauro dell’edicola di San Carlo

  • Letto 1463
  • Sabato 27 giugno 2020, alle ore 11.30

    Sabato 27 giugno 2020, alle ore 11.30, a Spoleto si terrà l’inaugurazione del restauro eseguito sull’affresco cinquecentesco raffigurante “Madonna con Bambino e Santi” inserito nell’edicola votiva delle mura di cinta appartenenti al complesso San Carlo (Via San Carlo), appena fuori Porta Monterone. Parteciperanno il Sindaco della Città di Spoleto, Umberto de Augustinis, il Presidente del Rotary Club di Spoleto, Candia Marcucci, il presidente dell’Associazione Amici di Spoleto, Dario Pompili, e il Presidente della Fondazione CARISPO, Sergio Zinni. Saranno poi presenti la Presidente dell’Istituto Sociale Micheli, il Rotary Club e la restauratrice Laura Zamperoni.
    L’opera, di proprietà oggi dell’Istituto Sociale Cesare e Mina Micheli con legale rappresentante l’avvocato Valia Fedeli Alianti, è stata restaurata grazie al contributo del Rotary Club di Spoleto, della Fondazione Carispo e dell’Associazione Amici di Spoleto.
    Contemporaneamente alle operazioni di restauro dell’affresco sono stati effettuati da parte dell’ente proprietario interventi manutentivi sulla parete dell’edicola e sulla sua copertura, per restituire all’intera struttura decoro e protezione contro le intemperie.


    L’intervento conservativo, effettuato dalla restauratrice Laura Zamperoni sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria nella persona del dottor Giovanni Luca Delogu, è consistito in diverse fasi che – oltre a consolidare e risanare sia l’intonaco costituente il bene sia la pellicola pittorica superficiale – ha compreso molteplici e delicate operazioni di pulitura, stuccatura e reintegrazione estetica finale del dipinto.
    L’insieme delle operazioni di restauro hanno permesso di riportare alla luce un elegante dipinto murale che, per funzione votiva e specifica collocazione all’ingresso di una delle più antiche porte cittadine, rappresenta un bene culturale dotato di raffinata bellezza capace di accogliere ancora oggi cittadini e turisti con il suo intenso sentimento religioso e il suo naturale valore artistico-culturale.
    “Abbiamo effettuato una corsa contro il tempo – comunica la presidente del Rotary Club di Spoleto Candia Marcucci -. Come tutti ci siamo fermati per l’emergenza sanitaria, ma appena possibile abbiamo aperto il cantiere per restituire alla nostra città questa interessante Edicola votiva”.
    Nella giornata di sabato, durante l’inaugurazione dell’intervento conservativo, saranno illustrate le principali fasi tecniche effettuate sull’opera.

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
    Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
    Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....