Spoleto in cucina: le frittelle di S.Giuseppe di Simone Celesti

  • Letto 866
  • una ricetta della tradizione firmata dallo chef Simone Celesti

    Nel consueto appuntamento con la nostra rubrica di cucina dello chef Simone Celesti, vi proponiamo una ricetta semplice della tradizione: “Frittelle di S.Giuseppe”

    Le frittelle di riso di San Giuseppe sono un dolce tradizionale per la ricorrenza della Festa del Papà il 19 marzo del Centro Italia, in particolare è preparato in Toscana e in alcune zone dell’Umbria e del Lazio.
    La tradizione delle frittelle di riso in Toscana è molto antica, tant’è vero che la tramanda già il “Libro de arte coquinaria” di Maestro Martino de’ Rossi.

    Frittelle di S.Giuseppe – Simone Celesti

    Ingredienti:
    200 g di Riso
    6oo ml di latte
    200 ml d’acqua
    2 n. uova
    60 g di burro
    80 g di zucchero
    Uva sultanina 100 g
    20 ml di rum
    Farina 10 g
    1 scorza d’arancia grattugiata
    1 scorza di limone grattugiata
    1 pizzico di sale
    Cannella q b

    Olio per friggere 1l

    Procedimento:

    Mettere il latte e l’acqua in una pentola, portare a bollore, gettare il riso.
    Aggiungere un pizzico di sale, la scorza di limone e d’arancia, e la cannella. Cuocete il riso fino a renderlo molto morbido, mescolando di continuo.
    A cottura ultimata, spengere il fuoco aggiungete il burro e lasciate raffreddare il riso nella pentola di cottura.
    Montare a neve ferma gli albumi.
    Aggiungere al riso freddo: lo zucchero, farina, rum, i tuorli e gli albumi montati.
    In una padella scaldate l’olio, quando sarà caldo, versare la pastella a cucchiaiate, e friggete.

    Quando le frittelle saranno dorate, scolatele e disponetele su carta assorbente, cospargete di zucchero.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Alberto Bussoni 2019-10-22 07:44:46
    Sì, ma non è Piazza del mercato, ma via Arco di Druso!
    Andrea 2019-10-18 13:37:56
    Una persona che quando parla si capisce cosa dice, peccato che non si candidi lei a rappresentare l'Umbria e Spoleto......
    Sonia Comessatii 2019-10-15 22:00:10
    Non mi sembra un atto serio e circostanziato se non fanno il nome dell'assessore competente. Chi è? Lavori pubblici? Scuola?
    Stefano Conti 2019-10-15 17:08:07
    prima la cina con brunini e poi non si è fatto niente, poi dovevano salvare la minerva e anche li.....
    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.