La Ducato Futsal attesa dall’insidiosa trasferta di Sigillo

  • Letto 384
  • Garofalo: “Mi sono buttato con grande impegno in questa avventura, con tanto di dieta ed attività fisica per poter essere a disposizione di De Moraes nel modo migliore possibile”

    Barberini – Ducato di domani sicuramente non avrà il peso specifico della partita di andata, quando le due compagini si presentavano al PalaRota da primatiste del girone a punteggio pieno. Dopo il 4-2 di quel match, la squadra di Sigillo ha perso qualche punto per strada, anche se solamente nei match lontani dalle mura amiche, e si ritrova al quarto posto a dieci lunghezze da Rosi e compagni. Come detto, il Barberini non ha ancora perso punti nei match casalinghi e, per questo, alla Ducato servirà veramente una grandissima prestazione per portare a casa punti utili per difendere il primo posto. Ne parliamo con Giuseppe Garofalo, uno dei ragazzi che ha aderito al progetto della società di via Finlandia.

    “Il livello del campionato è veramente molto alto e ogni partita è impegnativa. Il Barberini è una delle squadre più forti, anche se la mia opinione è che il Cannara sia la compagine meglio attrezzata e che io non ho dato per morta nemmeno quando sembrava più indietro in classifica. Per noi è stato un peccato perdere la partita contro il Gualdo che avevamo riacciuffato e che siamo stati lì lì per vincere, prima di subire la beffa finale”
    Come si ritrova “Peppe” all’interno di questo gruppo?
    “Molto bene, proprio come se fosse una seconda famiglia. Venivo da annate complicate in cui non sentivo fiducia e pensavo che i treni fossero finiti; invece mi ha chiamato Simone Rosi in estate e mi sono buttato con grande impegno in questa avventura, con tanto di dieta ed attività fisica per poter essere a disposizione di De Moraes nel modo migliore possibile”
    Lo stesso De Moraes che ancora si diverte in campo a fare l’assist proprio a Garofalo in quello che, al momento, sembra come il gol più bello di tutta la stagione, quello contro l’Accademy di sabato scorso.
    “Una cosa provata molto in allenamento e che mia ha dato tanta soddisfazione, soprattutto perché abbiamo fatto divertire il pubblico del PalaRota. A dire il vero Claudio è sembrato persino più felice di me, come è normale per un allenatore che vede i risultati del lavoro in settimana”.
    L’appuntamento per Barberini-Ducato è domani alle ore 15.00 presso il Palasport di Sigillo, con la sfida che non avrà due dei suoi protagonisti: il bomber locale Codignoni, appiedato dal Giudice Sportivo, e Trapasso lontano da Spoleto per motivi di lavoro.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....