Sindaco e assessore nel mirino di Spoleto Popolare e Alleanza Civica

  • Letto 813
  • Il comunicato stampa dei consiglieri Frascarelli, Settimi e Profili 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Andando alla radice dei problemi, ci si accorge di quanto la giunta de Augustinis sia inadeguata, e senza tanti scrupoli danno informazioni distorte o non vere, solo allo scopo di non assumersi le responsabilità derivanti dai loro comportamenti sbagliati.
    Per rinfrescare la memoria di chi volutamente tende a dimenticare, ricordiamo una carrellata di “castronerie politiche”, di affermazioni che puntualmente non hanno trovato riscontro, e che hanno fatto in alcuni casi perdere progetti approvati e finanziati, e sono scivolate via nella più totale indifferenza, rilasciate dal sindaco de Augustinis o membri della sua giunta:

    1. Nuova caserma dei VVFF in via Flaminia, dentro la caserma dell’Esercito,
    2. Polo Montessoriano in via Busetti, vicino allo sportello del cittadino,
    3. Scuola Dante Alighieri pronta a settembre 2019,
    4. Scuola di Beroide pronta per dicembre 2020.

    Da ultimo ci siamo ascoltati un surreale intervento in consiglio comunale, a seguito dell’ennesimo incidente avvenuto sulla strada provinciale Tuderte, in questo caso mortale, del fedelissimo assessore Loretoni, il quale ha dichiarato: “Prima di tutto la strada non è del comune, è una strada provinciale, qualsiasi intervento su una proprietà provinciale deve essere concordato e finanziato con la provincia, che ha sempre nicchiato su questo argomento dei marciapiedi, però bisogna stanarla”, poi nel suo intervento ha insistito dichiarando che il semaforo a chiamata a protezione della attraversamento pedonale funzionava e che l’aveva personalmente provato.
    Cominciamo dalla fine, il semaforo a protezione dell’attraversamento pedonale non funzionava,era spento e non funzionava da diverso tempo, adesso da pochi giorni funziona! Quindi sarebbe da capire con quale faccia abbia insistito nel dire che funzionava? Solito modo di fare, nego l’evidenza, e cerco altri colpevoli, come per la mancata realizzazione dei marciapiedi. Infatti ha dato la colpa all’Ente provincia, usando più parole da piazza, che da consiglio comunale, così ha detto che bisogna stanarli…. Ma stanare chi? Ma l’assessore Loretoni , ha mai sentito parlare di Codice della Strada? Di Regolamento di Attuazione al Codice della Strada? E magari per sbaglio, gli ha mai dato uno sguardo visto che è anche assessore alla Polizia Locale e viabilità? Perché all’articolo 4 c. 4 del Regolamento di Attuazione al CdS c’è scritto: “ I tratti di strade statali, regionali o provinciali, che attraversano i centri abitati con popolazione superiore a diecimila abitanti, individuati a seguito della delimitazione del centro abitato prevista dall’articolo 4 del codice, sono classificati quali strade comunali con la stessa deliberazione della giunta municipale con la quale si procede alla delimitazione medesima”.

    Già questo basterebbe, però visto che al Loretoni piace fare gli “show”, e considerato che è assessore dal 2014, ci domandiamo se si è scordato di quanto contenuto nella lettera inviata al comune nel 2018 dalla Provincia a firma del Dirigente del servizio gestione viabilità della Provincia. Nella quale è chiaramente riportato che la competenza della realizzazione dei marciapiedi è in capo al comune, però avendo autorizzato interventi simili in altri luoghi, dichiara di essere disponibile ad ulteriori incontri, e suggerisce di prendere contatti con l’Amministrazione provinciale al fine di individuare un percorso di collaborazione tra i due Enti. Quindi massima disponibilità dalla provincia per realizzare i marciapiedi, una volta stabilito che la competenza è del Comune.
    Per essere chiari, non avremmo preteso che i lavori fossero stai fatti, capiamo tutte le difficoltà esistenti nel reperire le risorse, però non accettiamo che l’assessore Loretoni, ancora oggi non abbia capito, o faccia finta di non aver capito che compete al Comune fare i lavori, continuando a dare la colpa alla Provincia.
    Capiamo, stando così le cose perché non abbia mai fatto nulla per attingere a possibili finanziamenti, con conseguenti responsabilità gravi!
    Il nostro impegno politico è questo: essere vicini ai problemi della gente e cercare di risolverli per quanto possiamo, con impegno e approfondendo ogni argomento. Per questo sosteniamo la nuova petizione che i cittadini stanno sottoscrivendo. Non ci interessa fare dichiarazioni fine a se stesse e senza fondamento alcuno, come fanno altri solo per esprimere la propria esistenza e pseudo padronanza dell’argomento.
    I nostri interventi sia sui social che sui giornali sono lunghi, cercano di essere precisi e dettagliati, e magari sono noiosi. Però va considerato che leggiamo gli atti prodotti da questa Giunta, e accorgendoci dei tanti errori commessi, difficilmente riusciamo a riassumerli in poche righe.

    Ilaria Frsacrelli
    Gianmarco Profili
    Roberto Settimi
     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Viscos 2020-10-23 19:02:40
    .. RASSICURAZIONI se è vero che hanno messo una tenda... E questo è un affronto alla Città.. Oltre che della.....
    Tiziana Santoni 2020-10-23 00:18:50
    I presenti alla protesta hanno giustamente e calorosamente invitato i complici del furto operato ai danni della città di Spoleto.....
    Aurelio Fabiani 2020-10-22 23:42:02
    Alcuni dei presenti citati dall'articolo saranno venuti a controllare la protesta o a metterci il cappello. I cittadini indignati erano.....
    Marco Silvani 2020-10-20 11:19:19
    Infatti le persone dovrebbero pensare prima di parlare sempre che ci riescano.
    Ale 2020-10-13 09:54:25
    Instagram sembra pieno di "Influencers", ma la maggior parte di queste persone non capisce che si tratta di un vero.....