Insieme per Spoleto scrive al Presidente del Consiglio comunale

  • Letto 459
  • Il testo della lettera aperta 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente la lettera aperta che il gruppo consiliare Insieme per Spoleto ha inviato al Presidente del Consiglio comunale, Marco Trippetti:

    Caro Presidente anche e soprattutto per i rapporti politici e di amicizia che intercorrono tra noi ci sentiamo, seppur a malincuore, in dovere di scriverle questa lettera.
    Quando sei stato eletto Presidente del Consiglio Comunale abbiamo sperato che tu fossi in grado di rappresentare l’intero Consiglio Comunale in autonomia anche rispetto alla Giunta Comunale che, legittimamente, sostieni.
    Speravamo che tu fossi in grado di vigilare sull’attuazione di quanto il Consiglio avrebbe deciso. Purtroppo non sempre è avvenuto.
    Mozioni approvate su argomenti importanti quali ad esempio Prg, Ospedale, Cementir, Case popolari, sono rimaste lettera morta.
    A molte interpellanze sono state date risposte che nel tempo si sono rilevate vane.
    La nostra città è attanagliata da una crisi senza precedenti.
    Una crisi politica, socio sanitaria, economica.
     Politicamente siamo nel più totale isolamento: non siamo riusciti (pur avendone la possibilità) ad eleggere un Consigliere Provinciale; siamo politicamente isolati dai Comuni limitrofi, come dimostrato anche in occasione del Consiglio Comunale aperto sulla sanità, e l’ultimo sgarbo della Presidente della Giunta Regionale che è venuta in visita all’ospedale senza neanche avvisare il
    Sindaco è la dimostrazione di quanto diciamo.

     Dal punto di vista socio sanitario la situazione è purtroppo sotto gli occhi di tutti: anche gli ultimi avvenimenti ne sono testimonianza. L’opera di demolizione della sanità pubblica da parte della Giunta Regionale va avanti insieme alla progressiva chiusura dell’ospedale di Spoleto.
    Recentemente la Presidente della Giunta Regionale ha argomentato che il progetto di “Terzo Polo Ospedaliero” (questo famigerato “Terzo Polo Ospedaliero” che nulla ha a che vedere con l’integrazione dei due Ospedali di Spoleto e Foligno) è stato condiviso con l’Amministrazione Comunale e ha suffragato la tesi richiamando la Tua firma in calce al documento redatto dal gruppo di lavoro costituito a suo tempo. Anche in virtù delle mozioni approvate recentemente dal Consiglio
    Comunale ti suggeriamo di ritirare la firma da quel documento ed uscire da quel gruppo di lavoro.
     La situazione economico-lavorativa è drammatica: se non fosse per qualche supermercato non avremmo avuto in questi anni nessun nuovo posto di lavoro. Le aree industriali sono lasciate a se stesse e non si intravedono scelte politiche tese ad attrarre investimenti e a creare di conseguenza
    posti di lavoro; da mesi chiediamo un Consiglio Comunale aperto sul lavoro e non si riesce a
    convocarlo.
    Ci sono mozioni depositate da più di due anni che non si riesce a discutere.
    Crediamo che proprio perché in Consiglio Comunale è rappresentata tutta la città non sia possibile che le convocazioni del Consiglio Comunale vengano decise solo in base alle esigenze della Giunta e della maggioranza consiliare.
    Come gruppo consiliare “Insieme per Spoleto” le chiediamo di cambiare passo per restituire all’intero Consiglio Comunale la pienezza dei propri poteri come espressione di democrazia e di confronto politico.

    Fraternamente,
    Il gruppo consiliare “INSIEME PER SPOLETO”

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]