Il 29 agosto a Spoleto il I° Memorial Francesco Cesarini

  • Letto 1795
  • Una giornata dedicata al ciclismo dei più piccoli lungo il Giro della Rocca

    Tornare dove tutto è iniziato per ripartire con fiducia verso il futuro. Sarà questo il messaggio del 1° Memorial Francesco Cesarini, gara riservata alla categoria Giovanissimi che andrà in scena il prossimo 29 agosto nella suggestiva cornice del Giro della Rocca. Una manifestazione destinata a configurarsi come qualcosa in più di un semplice evento agonistico, tra ricordo, valorizzazione del territorio e promozione dell’attività sportiva per le nuove generazioni.
    La prova, nata sotto l’egida del Bici Club Spoleto, avrà infatti come obiettivo primario quello di dare linfa al ciclismo giovanile locale, in nome di una figura fondante del pedale umbro come quella del compianto Francesco Cesarini. Quale occasione migliore del resto per celebrare l’apprezzato atleta di San Giacomo, colonna di formazioni storiche degli anni ’80 come la Del Tongo e la Ariostea nonché vincitore del Giro d’Italia dilettanti del 1982, che proprio lungo il Giro della Rocca si tolse le sue prime soddisfazioni da corridore dove disputò e vinse la sua prima gara nell’agosto del 1973. Lui stesso sarebbe stato senza dubbio entusiasta di vedere sfilare sul medesimo percorso, come accadrà al termine di questa estate, un vero e proprio battaglione di ciclisti in erba. Nell’arco della giornata ci sarà infatti spazio per 6 distinte competizioni, suddivise per fasce d’età dai 12 ai 7 anni, con la probabile adesione di società provenienti da fuori regione, attirate sia dallo scenografico contesto di gara che dalla possibilità di ammirare le numerose bellezze artistiche del centro storico di Spoleto.
    La realizzazione del Memorial Francesco Cesarini, sulla scia dell’omonimo premio annuale istituito a fine 2020, non sarebbe stata possibile senza l’appassionato impegno del patron del Bici Club Spoleto Siro Castellani e del team manager Paolo Orazi, compaesano e tra i primissimi tifosi dell’atleta vincitore, tra le altre, del Trofeo Pantalica e della Gent-Wervik. A quest’ultimo si deve in particolare il coinvolgimento organizzativo della Pro Loco di San Giacomo, legata da un sincero rapporto di affetto con lo stesso Cesarini sin dagli esordi della sua carriera agonistica. Fondamentale inoltre il contributo dell’Unione Ciclistica Foligno del presidente Moreno Petrini e dell’unione ciclistica Foligno Start del presidente Mauro Angelucci che metteranno in campo la loro decennale esperienza nel settore per la riuscita tecnica e logistica della corsa. Gli ingredienti per vivere una domenica speciale ci sono tutti quindi, nella speranza di regalare a tutta la città una concreta opportunità di rilancio.


    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Adolfo Sandri Poli 2022-06-11 01:36:02
    Mi congratulo co rinnovata speranza con i Consiglieri Grifoni, Dottarelli, Cretini, Imbriani, Profili, (l'ordine dei nomi è casuale) per le.....
    Francesco 2022-05-23 08:10:44
    Questa proposta "futurista" della mototerapia la trovo alquanto singolare anche per il fatto che, pur essendo, le moto, dei mezzi.....
    Francesco 2022-05-18 23:11:12
    Si, è una bella iniziativa, ma mi chiedo se convegni come questo serviranno a far si che la Spoleto-Norcia possa.....
    Giorgio proietti 2022-05-06 07:44:20
    Pover fratello mio
    fabien 2022-04-09 10:16:14
    Ma guarda un po', per il Mattatoio, i soldi ci sono grazie all interessamento della silente Agabiti(sulla vicenda dell'ospedale di.....