Ex Novelli, Sen. Lucidi: “ho informato gli Uffici del Ministro circa la reale situazione dell’azienda”

  • Letto 1480
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETORiceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Con una nota stampa del 15 giugno ’18 la Regione Umbria comunica di aver inviato una lettera al MISE con richiesta di riaprire il tavolo Novelli. Ma: “dai contenuti riportati dalla nota stampa” dichiara il Senatore Stefano Lucidi MoVimento 5 Stelle “emerge un quadro incompleto a partire dalla scansione temporale della vicenda, che salta letteralmente dal 2012 al 2017” che prosegue: “non conosco il contenuto completo della lettera, per questi motivi ho informato gli uffici ministeriali con le informazioni in mio possesso”.

    2 fallimenti, 4 tribunali, 2 procure, 2 sequestri, una indagine per bancarotta, 2 azioni revocatorie, centinaia di posti di lavoro persi con l’avallo della Regione Umbria, Lazio e Lombardia, senza dimenticare un esposto in procura fatto dal MoVimento 5 Stelle, e una lista di creditori interminabile, è questo lo scenario attuale.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Dichiara Lucidi “che la cessione avvenuta il 22 dicembre 2016 ad una azienda con 10.000 di capitale è stata avallata anche perché garantiva la continuità e l’integrità aziendale, peccato però”, conclude Lucidi “che a fronte delle 20 manifestazioni di interesse per affitto di ramo d’azienda, pervenute per il fallimento, si possa tranquillamente affermare che esse contraddicono e annullano quella cessione, che era basata proprio sulla continuità aziendale”.

    “Ho provveduto immediatamente ad informare lo staff del Ministro informando correttamente gli uffici della situazione, descrivendo in modo reale fatti e responsabilità, e mi riservo nelle prossime ore” prosegue Lucidi “di integrare le informazioni con tutta la documentazione a mia disposizione”.

    Sono abbastanza sicuro che la Regione abbia omesso di inserire nella lettera le dichiarazioni che la Presidente Marini fece in quel famoso dicembre 2016, chiedendo con forza la cessione a prescindere dalle sorti aziendali, parole che comunque restano scritte nero su bianco nei verbali del MISE.

    Stefano Lucidi – M5S

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....