Europei Canicross, Enrico Calandri e Lewis conquistano l’undicesima posizione

  • Letto 719
  • Il binomio spoletino, in Belgio, é il più veloce della delegazione italiana

    (DMN) Chevetogne, Belgio – termina con una grande soddisfazione l’avventura al Campionato Europeo di Canicross, Categoria Elite, per l’atleta Enrico Calandri ed il greyster Lewis.

    Il binomio spoletino, selezionato per difendere i colori della Nazionale Italiana, si é piazzato all’undicesimo posto assoluto ed é risultato il più veloce della delegazione italiana.

    Sono contentissimo – ha detto Calandri raggiunto da DMN – Lewis é stato strepitoso, abbiamo guadagnato diverse posizioni e sono soddisfatto del nostro risultato”.

    Il Canicross è una disciplina cinofilo/sportiva in cui il conduttore – atleta – corre col proprio cane con un’apposita attrezzatura in un percorso sterrato che può andare dai 4 ai 6 km. 

    Enrico e Lewis, insieme ad altri 25 binomi italiani e 650 provenienti da tutta Europa, hanno corso su un tracciato sterrato molto impegantivo di circa 5.6 km con salite e discese pericolose e reso tutto più  difficile dalla continua pioggia scesa in questi giorni su Chevetogne.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
    NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
    Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
    Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
    carlo 2021-04-10 17:38:23
    Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
    Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
    La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
    Zorro 2021-04-03 10:46:44
    Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!