Consiglio comunale: approvato il Bilancio di previsione 2024-2026

  • Letto 359
  • Dal massimo consesso cittadino disco verde anche per il DUP

    Il Bilancio di previsione 2024-2026 è stato approvato dal Consiglio comunale con 15 voti favorevoli e 6 contrari. Nel corso della seduta, iniziata nel pomeriggio di ieri, mercoledì 27 dicembre, e proseguita nella giornata odierna, è stato anche approvato il Documento Unico di Programmazione (DUP) 2024-2026 con 15 voti favorevoli e 7 contrari.

    Le previsioni del bilancio 2024-2026 sono state elaborate sulla base delle linee strategiche dell’amministrazione comunale, osservando i principi contabili generali ed applicati. Come stabilito dal Testo Unico Enti Locali (art. 162, comma 6), il bilancio di previsione è deliberato in pareggio finanziario, comprensivo dell’utilizzo dell’avanzo di amministrazione, del recupero del disavanzo, passato in due anni da € 12.5000.000,00 a € 3.500.000,00 e garantendo un fondo di cassa finale non negativo.

    Così come annunciato in occasione dell’approvazione delle aliquote 2024 (IMU e addizionale comunale all’IRPEF), il bilancio di previsione non prevede alcun aumento di imposte e tasse grazie ad una manovra di contenimento delle spese e previsione prudenziale delle entrate (le previsioni di spesa corrente e di entrata corrente sono coerenti con i vincoli contrattuali e con il loro andamento storico).

    Dai dati di pre-consuntivo 2023 è emerso un miglioramento del risultato di amministrazione, per ora solo presunto, di 1.000.000,00 rispetto al 2022. Sono state previste circa 15 nuove assunzioni tra esperti amministrativi, esperti di vigilanza e specialisti amministrativi, insieme alla sostituzione delle Posizioni Organizzative andate in pensione.

    Come è noto il bilancio del Comune di Spoleto è gravato da scelte finanziarie effettuate negli anni precedenti, i cui effetti negativi gravano sulla parte corrente del bilancio attuale, come l’assunzione i strumenti di finanza derivata, assunzione di Buoni ordinari del Tesoro, utilizzo del Fondo Anticipazione di Liquidità (FAL). In quest’ultimo caso, per quanto riguarda il FAL, la sua estinzione, iniziata a maggio 2023, terminerà con l’ultimo prestito nel febbraio 2024, una manovra che consentirà all’Ente di risparmiare, a regime, circa 150.000 euro di spesa corrente destinata ad interessi.

    La parte investimenti prevede circa 135 milioni di euro di investimenti, di cui € 48.600.000,00 dell’anno in corso e 86.000.000,00 degli anni successivi, finanziati per la gran parte con i fondi del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) e Piano Nazionale Complementare (PNC) e altri contributi regionali destinati ai comuni del cratere (sisma 2016).

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....