Abbonamenti dei parcheggi di superficie, le precisazioni dell Amministrazione Comunale

Da Palazzo Comunale: « la decisione di equiparare le tariffe  degli abbonamenti dei parcheggi di superficie a quelli di struttura , ha l’evidente senso di far crescere l’utilizzo dei parcheggi della mobilità alternativa, ad oggi ancora fortemente sottoutilizzati»

Riceviamo dal Comune di Spoleto e pubblichiamo integralmente: 

In riferimento al sistema di individuazione dei criteri per quantificare la tariffa dei parcheggi, sembra necessario precisare che: la decisione di equiparare le tariffe relative agli abbonamenti dei parcheggi di superficie a quelli già vigenti per i parcheggi di struttura (Posterna e Spoleto Sfera), ha l’evidente senso di far crescere l’utilizzo dei parcheggi della mobilità alternativa, ad oggi ancora fortemente sottoutilizzati, come risultato anche negli anni passati, tanto da evidenziare le note difficoltà economiche gestionali.

L’obiettivo, avendo un sistema di parcheggi, scale mobili e tapis roulant che consente di non utilizzare le auto per accedere al centro storico, è quello di aumentare il tasso di occupazione dei parcheggi di Posterna, Spoleto Sfera e Ponzianina, rendendo economicamente più vantaggioso il loro utilizzo. Si ricorda che, a lungo, fu usato lo slogan Spoleto città senza auto.

Conseguentemente, l’Amministrazione comunale si è mossa in questa direzione, sia per quanto riguarda le tariffe, lasciando inalterate quelle di Spoleto Sfera e Posterna ed aumentando leggermente quelle di superficie, sia per gli abbonamenti, equiparando superficie e struttura. L’aumento ha riguardato in modo molto sensibile anche gli abbonamenti facilitati, tra cui quelli per i pubblici amministratori, la stampa e le neomamme (per queste ultime due categorie parliamo di meno di dieci abbonamenti in totale nel 2018 e, ancora meno, nel 2019).

Oggi, il costo per chi decide di sottoscrivere l’abbonamento annuale è di circa 27 centesimi al giorno, di poco superiore agli 8 euro al mese.

Termini come “stangata”, già sinonimo di una truffa, ed oggi usato, invece, per parlare di aumenti di tariffe molto consistenti, o, addirittura, “rivolta”, sembrano veramente inquietanti.

Clicca QUI per leggere la presa di posizione delle opposizioni

Share

Related Post

Related Blogpost

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commentiultimi pubblicati

Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
Alex 2024-04-20 21:19:21
Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....