Volti di Spoleto: Løu la nuova voce dell’indie pop

  • Letto 2770
  • “Mai più gli stessi” è il primo singolo della cantante Ludovica Santi

    di Alessio Cao 

    (DMN) – Conosciamo oggi Ludovica Santi, in arte Løu, giovane cantante della scena indie spoletina in continuo fermento. Il suo primo singolo, “Mai più gli stessi” è online sui principali canali di condivisione e social.

    Ciao Ludovica, come e quando nasce la tua passione per la musica?

    La mia passione per la musica nasce da bambina, da quando ascoltavo i tape in macchina con papà. Ho iniziato a fare spettacoli all’età di 13 anni, ero nel coro delle voci bianche dell’associazione culturale BISSE. Da lì non mi sono mai fermata. Attualmente faccio parte di alcune realtà musicali e teatrali, ho partecipato a musicals, commedie teatrali e concerti vari.

    Hai studiato canto o sei autodidatta? Parlaci del tuo percorso di studio.

    Per lo più sono autodidatta, ma ho intrapreso lo studio del canto lirico qualche anno fa, da questo stesso studio ho appreso, tra l’altro, la tecnica della respirazione, fondamentale per qualunque approccio canoro si voglia affrontare.

    Il tuo genere si potrebbe inquadrare nell’indie pop?

    Probabilmente si, indie per me significa indipendente, ma non “esterno” alla realtà. È saper cogliere gli aspetti di ogni giorno e focalizzare l’attenzione sui dettagli, sulle cose che ci accadono abitualmente. A me piace raccontare quello che vedo e che mi succede, cose che sono sinonimi di “non dipendenza”.

    Scrivi tu i testi delle canzoni?

    Si, tendenzialmente scrivo io. L’intenzione e la volontà di scrivere sono nate un po’ per caso. Nemmeno io credevo che potesse piacermi farlo, ma ora eccomi qua.

    A quali artisti ti ispiri?

    Attualmente sono affascinata dal genere che viene definito indie. Sono molto legata però alle sonorità del passato tipiche di Battisti e Dalla. Ascolto anche musica alternativa come ad esempio gli Afterhours e autori quali Motta, Calcutta e Samuel dei Subsonica. Ascolti travolgenti, testi profondi, a tratti complicati, che trasportano la persona in una dimensione astratta, in maniera a mio avviso, idilliaca.

    Hai una band che ti accompagna? Si Chi sono?

    Riccardo Binaglia al basso, ai testi e agli arrangiamenti; Domenico Fiori alle chitarre e Michele Carlini alla batteria.

    Qual è il tuo brano a cui sei più legata e perché?

    Sicuramente il brano a cui sono più legata è il mio primo singolo “Mai più gli stessi”, uscito il 20 dicembre del 2020. Per me indica l’inizio effettivo di Løu. È la vera opportunità che mi sono data. Il brano in questione parla di questo periodo, assurdo e difficile, immaginando come sarà tornare alla normalità; ciò che ci sembrava scontato, non lo sarà più. “Quando tutto questo finirà non saremo più gli stessi”. Credo nella rinascita di ognuno di noi dopo qualsiasi periodo buio, in particolare questo. Cerco quindi di esprimere questa speranza, ricordando i momenti autentici con gli amici, con un amore, o con una qualunque situazione piacevole


    Progetti per il futuro?

    Far uscire, a breve, miei nuovi brani. E perché no, pubblicare un disco tutto mio, anche in collaborazione con altri artisti. Vorrei riuscire a far immergere nelle mie canzoni il pubblico e far evadere per 2 o 3 minuti quelle stesse dalla routine.

    Dove è possibile seguirti e ascoltare le tue canzoni?

    È possibile ascoltare i miei brani e seguirmi sulle famose piattaforme :Spotify, YouTube, Amazon prime, Instagram e Facebook.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "Volti di Spoleto: Løu la nuova voce dell’indie pop"

    1. Andreas Müller
      Aprile 26, 2021

      Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
    NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
    Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
    Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
    carlo 2021-04-10 17:38:23
    Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
    Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
    La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
    Zorro 2021-04-03 10:46:44
    Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!