Umbria dimenticata: il castello di Castelfranco a Norcia

  • Letto 312
  • I fasti della gloria nursina mostrati attraverso i resti di un castello difensivo del 1400

    di Alessio Cao 

    (DMN) Norcia – Il suggestivo castello di Castelfranco fu costruito nel 1370 per volontà della città di Norcia che, a seguito della distruzione del castello di Ancarano, non voleva abbandonare una zona vitale per il passaggio e per le merci. Gli abitanti del vicino Capo di Colle furono costretti a trasferirsi in questo nuovo insediamento fortificato, invogliati dall’esenzione dai tributi, concetto questo dal quale trae origine il nome stesso del castello: “franco”.
    La vita nel maniero per i nuovi abitanti fu comunque breve. Il luogo particolarmente impervio e la continua esposizione agli attacchi dei soldati degli Sforza li portarono a desistere in pochi anni e a trasferirsi nuovamente a valle.
    Le mura ormai decadenti accolgono oggi il visitatore, mostrando solo in parte la potenza architettonica di questo luogo. Troviamo ancora in piedi una torre con la sua porta d’accesso all’abitato, alcuni resti di costruzioni e una parte della chiesa di Santa Maria al suo interno, con quel che resta visibile degli affreschi che la abbellirono un tempo.
    Questo castello, emblema della potenza nursina dell’epoca, merita sicuramente una visita per gli appassionati di storia locale umbra.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-04-29 20:27:17
    NON È COL QUALUNQUISMO CHE SI SALVA L'OSPEDALE DI SPOLETO E LA SANITÀ PUBBLICA. Col qualunquismo si riciclano solo i.....
    Andreas Müller 2021-04-26 21:27:06
    Viele Grüße aus Deutschland für deine Musik!
    carlo 2021-04-10 17:38:23
    Me sta bene tutto, ma tocca esse 'mbriachi o camminare con la testa tra le nuvole. meglio che se ne.....
    Le ceneri di Gramsci 2021-04-05 14:08:06
    La lettura del comunicato del PD rappresenta, per chi fosse un vecchio simpatizzante, un vero insulto alla tradizione di un.....
    Zorro 2021-04-03 10:46:44
    Questi sono i cosiddetti civici volontari...o meglio i dott.vinavil....che vergogna solidarietà al dott marco trippetti!