Umbria dimenticata: la Torre di Fortebraccio a Spoleto

  • Letto 739
  • La curiosa storia di una delle torri difensive di Spoleto, distrutta nella parte interna

    di Alessio Cao 

    (DMN) Spoleto  – Mura e torri difensive delle città sono spesso protagoniste di battaglie ed assedi, silenti difensori degli abitanti e dei soldati che cercano riparo dietro la loro possente barriera.
    La storia che vi raccontiamo oggi riguarda la così detta “Torre di Fortebraccio” a Spoleto. Questa struttura difensiva si trova lungo le mura spoletine, nella parte alta della città, raggiungibile da via Eserna delle Mura, salendo verso il centro dopo porta Monterone. La torre si presenta oggi al visitatore in gran parte diroccata e avvolta dai rampicanti. Visibile anche dalla statale Flaminia e dal giro della Rocca è stranamente danneggiata nella parte a monte, quella che guarda verso la Rocca Albornoziana. La storia tramandata, a metà tra realtà e leggenda, la vuole colpita per errore nella parte interna dagli spoletini, difensori della Rocca, che dalla fortezza tiravano verso gli assedianti asserragliati all’esterno delle mura. La tradizione popolare vuole che il fatto sia accaduto durante l’attacco del noto condottiero Andrea Fortebraccio, meglio conosciuto come Braccio da Montone, nel 1419.

     

     

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    2 Comments For "Umbria dimenticata: la Torre di Fortebraccio a Spoleto"

    1. Novembre 22, 2020

      Via Interna delle Mura si trova in un’altra parte di Spoleto, è la parallela del tratto in piano di viale Martiri della Residtenza.

      L’articolista si riferisce a via delle Mura oppure a via Esterna delle Mura, che si trovano invece in quella zona.

      Sospetto la prima, che nel suo ultimo tratto, dove si troverebbe la torre, si chiama via San Carlo.

      Rispondi
    2. carlo Bussoni
      Novembre 23, 2020

      In effetti si tratta di via esterna delle mura. Anche io faccio sempre confusione…interna…esterna…..

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Andrea 2021-01-06 11:10:41
    Vengo anch'io!!!!!!
    Antoaneta Dzoni 2021-01-05 19:05:23
    Vorrei partecipare
    Luca filipponi 2021-01-05 15:17:41
    Vorrei ringraziare per il suo impegno e sensibilità verso l'arte e la cultura la redazione di duemondinews buon 2021!
    Cesaretti Sergio 2020-12-07 23:28:30
    La maggior parte di quei personaggi; l'ho tutti conosciuti....sono del 1941, natio di Spoleto, in via San Giovanni e Paolo,.....
    Giorgio 2020-12-03 14:59:14
    Una considerazione che vorrei fare: ho letto che l'intervento complessivo praticamente ammonterebbe ad un milione e trecento mila € ok?.....