Ultimo appuntamento con “La domenica dei sogni”

  • Letto 549
  • Domenica 12 marzo al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti

    Sarà “Annibale memorie di un elefante” della Compagnia Teatro Gioco Vita – Fondazione di Piacenza e Vigevano, lo spettacolo che concluderà la rassegna di teatro famiglia “La Domenica dei Sogni”, ideata da Vincenzo Cerami nel 2009 per promuovere l’amore per il teatro tra le giovani generazioni.

    L’ultimo appuntamento è in programma al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti per domenica 12 marzo alle ore 16.30, dopo il successo degli spettacoli “Chi ha rapito Babbo Natale”, della Compagnia Teatro Verde di Roma, vincitore del Premio Città di Aosta 2003, di Andrea Calabretta per la regia Pino Strabioli, di “Sapore di sale. L’odissea di una sardina” della Compagnia La Baracca Testoni Ragazzi di Bologna, di Bruno Cappagli e Fabio Galanti, di “Pinocchio”, ideato da Luigina Dagostino, che ne ha curato anche la regia, con Claudio Dughera, Daniel Lascar e Claudia Martore, in collaborazione con la Fondazione Bottari Lattes nell’ambito del progetto Vivolibro-Pinocchio 2017 e di “La fiaba di Celeste” della Compagnia La Piccionaia, di Gianni Franceschini.

    “Annibale – Memorie di un elefante”, per la regia di Nicola Cavallari che ne ha curato il progetto e la drammaturgia, con Giorgio Branca, Nicola Cavallari, Tommaso Pusant Pagliarini, musiche di Francesco Brianzi e voce registrata di Alberto Gromi, narra le gesta del leggendario condottiero cartaginese, il generale che ebbe l’intuizione di provare a minare la strapotenza dei romani combattendoli sul loro territorio.

     

    Lo spettacolo, che trae spunto dall’avvenimento storico della battaglia della Trebbia in cui si fronteggiarono gli eserciti cartaginese e romano, guidati rispettivamente dal grande generale Annibale e da Publio Cornelio Scipione, racconta l’epocale scontro in chiave divertente e originale attraverso le tecniche della clownerie, della giocoleria, della commedia dell’arte e della visual comedy. La scena si apre all’interno di un circo contemporaneo, dove sono presenti il direttore, un inserviente, un solo spettatore, un professore pignolo e il grande protagonista della vicenda, Surus, il poderoso elefante cavalcato da Annibale, realizzato da Roberto Pagura e Molino Rosenkranz. È proprio grazie al pachiderma che il Teatro Gioco Vita riesce a rievocate le straordinarie imprese degli eserciti cartaginese e romano in modo giocoso e favolistico, rendendo così la Storia, una materia interessante e divertente anche per  i più giovani.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....