Successo per Spoleto in gioco

  • Letto 413
  • La soddisfazione e i ringraziamenti del vicesindaco Montioni: “Esperienza preziosa”

    Partecipazione ed entusiasmo per Spoleto in Gioco, una giornata dedicata ai bambini, alle famiglie e al gioco che si è svolta nelle vie e nelle piazze di Spoleto, sabato 22 giugno, tra laboratori creativi, eventi sportivi, proiezioni di film di animazione, spettacoli teatrali, giochi di magia.

    “È stata una giornata speciale – ha detto il vicesindaco Beatrice Montioni – caratterizzata da un’atmosfera coinvolgente. Genitori e figli insieme, all’insegna del divertimento e del gioco come piacere di stare insieme ma anche come una componente formativa fondamentale.

    “Spoleto in Gioco – ha spiegato Montioni – è stato un gradito ritorno e al contempo un’esperienza diversa rispetto agli scorsi anni. Un ritorno perché la manifestazione è stata riproposta dopo una pausa sei anni. Un’esperienza diversa perché per la prima volta “Spoleto in Gioco” è il risultato di una precisa e innovativa progettualità del Comune di Spoleto che l’Amministrazione ha voluto inserire tra le azioni di inclusione sociale attiva di Agenda Urbana.”

    Un progetto socio – educativo finanziato dalla Comunità Europea e promosso dalla Regione Umbria nell’ambito di Agenda Urbana per trasformare le città in luoghi privilegiati dell’innovazione, della creatività, della cultura e del “capitale umano”. Spoleto è una delle cinque città umbre che ha ricevuto i fondi europei di Agenda Urbana (FESR ed FSE) per l’efficientamento energetico, per il potenziamento degli attrattori culturali e per interventi di carattere sociale, con particolare attenzione al tema dell’innovazione sociale, come nel caso di Spoleto in Gioco. La manifestazione è stata realizzata dalla Cooperativa il Cerchio che si è aggiudicata il bando di gara per l’attuazione dei progetti sociali di Agenda Urbana.

    “Desidero ringraziare tutti i soggetti coinvolti nell’iniziativa – ha concluso il vicesindaco – perché hanno regalato alla città un evento prezioso per come ha saputo far incontrare e dialogare le generazioni. Un’iniziativa importante, dal sapore di festa, che ha visto tanti bambini e genitori riappropriarsi e vivere in maniera inedita e intensa la propria città. Una celebrazione del gioco e della fantasia che abbiamo intenzione di ripetere anche nei prossimi anni.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Maria Grazia PROIETTI 2020-07-01 16:06:49
    Io non ho capito: tre preti fra S. Giacomo e Cortaccione e uno solo per Sacro Cuore e S. Sabino?.....
    Paolo 2020-06-30 22:54:58
    Buonasera, sono un appartenente della parrocchia di San Gabriele dell'Addolorata di Cortaccione, vorrei fare delle esternazioni in merito ai frequenti.....
    Moreno angeli 2020-06-29 11:02:45
    Carlo Alberto, perlomeno è rimasto il ricordo. Il ricordo di noi amici di una volta. Quello dei ragazzi di oggi,.....
    Carlo Alberto Bussoni 2020-06-29 06:56:21
    Speranze di gioventù andate tutte deluse grazie al tradimento dei sindacati, dei partiti sedicenti di sinistra. e del menefreghismo generale......
    Alexandra Almon 2020-06-26 22:57:11
    Carissimo Gianni Burli, la tua situazione sembra la fotocopia di quanto vissuto da noi negli ultimi due anni. Grazie a.....