Spoleto, sit in di protesta davanti al Pronto Soccorso

  • Letto 1111
  • Istituzioni e Associazioni schierate a difesa del San Matteo degli Infermi – foto

    (DMN) Spoleto – alle 8 del 23 ottobre il pronto soccorso del San Matteo degli Infermi chiuderà i battenti per consentire la trasformazione del nosocomio cittadino in ospedale covid, fino al 31 gennaio.

    Il sindaco di Spoleto,  Umberto de Augustinis,  alcuni esponenti della Giunta, del Consiglio Comunale, delle Associazioni cittadine e tanti spoletini si sono schierati a difesa del Pronto Soccorso per protestare contro la decisione della Presidente Tesei e per garantire la presenza di un primo soccorso per le emergenze a Spoleto. 

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....