Spoleto, revocato l’incarico all’assessore Alessandro Cretoni

  • Letto 2077
  • Il Decreto Sindacale é stato pubblicato all’Albo Pretorio del Comune questo pomeriggio 

    (DMN) Spoleto – Alessandro Cretoni non é più un assessore della Giunta De Augustinis. É stato pubblicato infatti, questo pomeriggio, il Decreto Sindacale n.9 del 30/1/2020 con cui il primo cittadino  ha revocato, con effetto immediato,  l’incarico di Assessore alle  Risorse umane del Comune, Rapporti con le società partecipate esclusa ASE e Polizia mortuaria ad Alessandro Cretoni che questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, ha annunciato la propria adesione a Fratelli d’Italia dopo una lunga militanza in Forza Italia, partito nelle cui fila era stato eletto in consiglio comunale e successivamente nominato assessore nell’estate del 2018.

    Le mutate condizioni tecnico-politiche – si legge nel decreto firmato da De Augustinis  – venutesi a creare all’interno della Giunta comunale, sono tali da non garantire più la piena sintonia nell’attuazione delle linee di indirizzo del Consiglio comunale. In particolare, il programma e l’attività della Giunta sono caratterizzate da un’elevata attenzione nei confronti del civismo, inteso come esclusivo servizio alla Città, al quale possono prender parte i partiti che si riconoscono nel comune sforzo di far perno sulle esigenze cittadine, del tutto indipendenti da logiche di partito.

    Questo indirizzo fa riferimento a vocazioni ed impegni individuali, riconosciuti tali senza appartenenze che non siano quelle derivanti dalla sottoscrizione del programma comune, ma con riconoscimento delle migliori eccellenze presenti sul territorio e non solo. Inoltre, una considerazione giuridica elementare, impone di valutare che la cessazione di qualunque componente eletto in una lista, determini il subentro di un altro eletto nella medesima. Il che comporta una cristallizzazione del dato elettorale anche nelle fasi successive alle elezioni. Infine deve considerarsi che le vicende politiche di ogni membro della giunta, comportano valutazioni di affidabilità di ogni componente stesso, esclusivamente delegate al Sindaco dall’Ordinamento giuridico vigente.

    E’ da considerare infine che, – si legge ancora nel Decreto  Sindacale – la nomina e la revoca degli assessori comunali, dipendono dall’esistenza e permanenza di un rapporto fiduciario con il Sindaco, che per le ragioni dinnanzi esposte è venuta meno (C.d.S. V sezione 5 dicembre 2012 n. 6228 e T.A.R. Lombardia sentenza n. 453/2019).

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
    Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
    Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....