Spoleto, ‘Note Lettere’: Maria Rosaria Omaggio ed i cantanti del Teatro Lirico Sperimentale regalano emozioni – foto

  • Letto 2037
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETO(DMN) Spoleto – si è tenuto, ieri sera alle 21, al Centro Civico di San Nicolò, il terzo ed ultimo appuntamento con ‘Note Lettere’, la rassegna di recital, promossa dal Comune di Spoleto, dalle Biblioteche Comunali “Carducci e “Carandente” e dal Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli”, con la collaborazione di Andrea Tomasini, all’insegna di musica, Opera e letteratura, per promuovere in modo diffuso sul territorio letteratura e musica, a beneficio dei cittadini, degli ospiti della città di Spoleto e delle sue periferie.

    Maria Rosaria Omaggio, ha letto i testi selezionati da Andrea Tomasini mentre, i cantanti del Teatro Lirico Sperimentale “A. Belli”, Zdislava Bôckovà, Giordano Farina, Alessandro Fiocchetti, Myriam Marcone, Emanuela Sgarlata, Noemi Umani e Susanna Wolff,  hanno interpretato, accompagnati dal pianoforte dei maestri Andrea Barbato e Azzurra Romano, celebri brani tratti dall’Opera “Don Giovanni” di Mozart con libretto di Lorenzo Da Ponte.

    Penso che queste iniziative – ha detto il Note_Lettere_Teatro_Lirico_Sperimentale_Spoleto_2018-4Sindaco De Augustinis prima dell’inizio del recital – devono essere incoraggiate perché sono state particolarmente positive, fruttuose e godibili. Ringrazio gli organizzatori e Maria Rosaria Omaggio che ci ha fatto l’onore di essere qui con noi anche stasera”

    Quando Spoleto mi chiama, vengo con gioia e sono impressionata dal nutrimento Note_Lettere_Teatro_Lirico_Sperimentale_Spoleto_2018-9della bellezza passeggiando in città – ha detto Maria Rosaria Omaggio rispondendo al sindaco – qui ho tanti ricordi, al Caio Melisso soprattutto. Permettetemi di dedicare la mia serata all’amica Carla Fendi che tanto ha fatto per Spoleto e per il Caio Melisso. Per me é una gioia, credo che Spoleto possa essere un esempio per tante magnifiche città italiane perché la cultura porta bellezza. É un piacere stare con i giovani talenti – ha concluso l’attrice – perché il Lirico Sperimentale, da settantuno anni, fa crescere le belle voci del bel canto, tenendo alto l’onore dell’Opera italiana, nel mondo”.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2022-11-23 10:23:54
    INTITOLARE UNA STRADA A GINO STRADA. OTTIMA PROPOSTA. MA SE POI FAI LA STRADA OPPOSTA, QUESTA PROPOSTA NON E' UNA.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-16 20:52:40
    Vigilare sul previsto? Hanno già fatto. Chiuso il punto nascite. A chi tiene in mano le chiavi del city forum.....
    Aurelio Fabiani 2022-11-08 06:56:41
    Hanno anche il coraggio di parlare!
    Aurelio Fabiani 2022-11-05 08:42:38
    Dispiacere! Ma fate qualcosa! Incanetevi tutti davanti all'ingresso dell'ospedale! Basta parole e annunci di Consigli Comunali aperti, spariti dai radar!
    Aurelio Fabiani 2022-11-03 13:53:28
    4 NOVEMBRE, NON C'E' NULLA DA FESTEGGIARE. LA PRIMA GUERRA MONDIALE FU UNA GUERRA IMPERIALISTA E COME TUTTE LE GUERRE.....