Spoleto, Celebrazioni per la Festa della Liberazione – il fotoracconto

  • Letto 2498
  • Testata_Due_Mondi_news(DMN) Spoleto – come da tradizione, questa mattina, si sono svolte le Celebrazioni per il 73° anniversario della Liberazione dal nazifascismo. Alle ore 8.30, una navetta è partita da Piazza della Vittoria alla volta di di Forca di  Cerro dove è stata deposta una corona di alloro in onore dei Caduti Jugoslavi nella Resistenza Italiana. Alle ore 9.30 nella Chiesa di San Filippo, è stata celebrata la Santa Messa in memoria dei Caduti per la Patria. Successivamente,  lungo Corso Mazzini, ha avuto luogo la sfilata della Schierante in Armi del 2° Btg Granatieri ‘Cengio’, delle Autorità Civili e Militari e delle Associazioni partecipanti accompagnate dalla Banda Musicale dei ‘Granatieri di Sardegna’.  Alle ore 10.30 in Piazza della Libertà,  é stata deposta una corona di alloro alla Lapide ai  Caduti nella Guerra di Liberazione. Sono stati resi gli onori militari da una Schierante in Armi del 2° Btg Granatieri ‘Cengio’.  A seguire ci sono stati gli interventi istituzionali di Maria Elena Bececco, Vicesindaco della Città di Spoleto, Gian Paolo Loreti, Presidente ANPI Sezione di Spoleto e Mario Di Spirito, Generale dell’Esercito in Ausiliaria. É avvenuta la consegna del trofeo ‘Paolo Schiavetti Arcangeli’, partigiano Medaglia d’Oro V.M,  per il 24° Torneo Nazionale di Pallavolo ‘Città di Spoleto’ a cura dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Volley Spoleto, categoria under 24. In fine, si è tenuto un breve concerto della Banda Musicale ‘Granatieri di Sardegna’.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    Alle ore 11.45 in Piazza Campello, di fronte al Monumento ai Caduti è stata deposta una corona di alloro in onore dei Partigiani decorati della ‘Brigata Melis’. Le musiche sono state curate dalla Banda Musicale ‘Città di Spoleto’. L’ultimo appuntamento della mattinata si é tenuto alle mura della  Rocca Albornoziana, dove é stata deposta  una corona di alloro alla lapide in memoria dell’evasione dei Partigiani slavi e italiani dal Carcere della Rocca.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....