Spoleto Capitale della Cultura, l’assessore Chiodetti incontra la seconda commissione consiliare permanente

  • Letto 701
  • Nadia Fibraroli: “Accogliamo con molta soddisfazione il risultato ottenuto dal dossier presentato dalla nostra città per la candidatura”

    L’Assessore alla Valorizzazione delle culture, della qualità e della bellezza della città e del territorio, Danilo Chiodetti e la Dirigente del Dipartimento 9 Roberta Farinelli, hanno incontrato i membri della seconda commissione consiliare permanente per presentare i progetti culturali in corso e discutere sulle prospettive future.

    È stato presentato nel dettaglio delle quattro macro aree il progetto ‘La cultura genera energia’, presentato dal Comune di Spoleto al Ministero della Cultura lo scorso 13 settembre, risultato tra i dieci progetti finalisti individuati per la selezione della “Capitale italiana della cultura 2025” e che verrà illustrato a marzo nella sede centrale del Ministero della Cultura per le audizioni pubbliche che decreteranno la città vincitrice.

    Un progetto corale della città – ha dichiarato l’Assessore Danilo Chiodettiche ha visto la collaborazione fattiva tra il Comune di Spoleto, le istituzioni locali culturali ed economiche, le scuole, la comunità scientifica e tutti gli attori che a diverso titolo hanno contribuito alla stesura del dossier, che candida Spoleto ad essere modello, come esempio di rinascita dopo il terremoto del Centro Italia”.

    Si tratta di un lavoro dal grande valore culturale, ambientale e sociale – ha continuato la Dirigente Roberta Farinelliche abbraccia l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile e che, anche se non dovesse risultare vincitrice, otterrà comunque un finanziamento da parte del Ministero che permetterà di attuare parte delle iniziative proposte”.

    Sono stati illustrati anche altri progetti in corso di attuazione o di presentazione, come ad esempio il bando per la direzione unificata degli spazi museali, per cui sono pervenute 8 domande e il progetto ricadente nel PNRR per la digitalizzazione del patrimonio librario che vede Spoleto presa da esempio dalla Regione Umbria.

    A nome di tutti i commissari presenti – ha dichiarato Nadia Fibraroli, Presidente della seconda commissione consiliare permanente – posso dire che accogliamo con molta soddisfazione il risultato ottenuto dal dossier presentato dalla nostra città per la candidatura a Capitale italiana della cultura 2025 e parteciperemo con spirito collaborativo alla buona riuscita di questo progetto. Manifesto quindi il nostro apprezzamento per essere stati coinvolti e chiamati a fornire suggerimenti e osservazioni e comunico che ci impegneremo con a promuovere e a far conoscere il progetto “La cultura genera energia”. Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli uffici e il dipartimento stesso per l’impegno profuso e la capacità dimostrata nella redazione del dossier”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....