Ricorsi al TAR dell’ex sindaco, i commenti della politica

  • Letto 586
  • I comunicati stampa – in aggiornamento 

    (DMN) – di seguito riportiamo, integralmente e secondo l’ordine di arrivo in redazione, i comunicati stampa diffusi dagli schieramenti politici riguardo le decisioni del TAR in merito ai ricorsi presentati dall’ex sindaco dott. Umberto de Augustinis:

    Il Tar dell’Umbria ha riconfermato il diniego della sospensiva del secondo ricorso dell’ex sindaco De Augustinis. Sostanzialmente il Tar ha ribadito che non ci sono le ragioni per sospendere gli atti che hanno portato allla sfiducia del Consiglio Comunale nei suoi confronti e nei confronti del suo operato da Sindaco, inoltre il TAR ha ritenuto di confermare all’ex sindaco L’onere delle spese di risarcimento, proprio in forza evidentemente al convincimento che il ricorso non aveva nessun tipo di fondamento.
    Concludendo il Tar ha rinviato l’udienza di merito al 26 Ottobre 2021, proprio dopo le consultazioni amministrative del Comune di Spoleto, e quindi con ogni probabilità anche nel merito la causa non avrà seguito perché sarà cessato il motivo del contendere perché ci sarà un nuovo Sindaco democraticamente eletto dagli Spoletini. Si sta delineando con tutta evidenza il quadro che Fratelli d’Italia aveva immaginato e configurato sia sui ricorsi del dott. De Augustinis sia sulla vicenda ospedale che come da comunicato dei vertici Asl sta tornando alla sua attività pre covid ma tutto questo succede perché le forze politiche hanno lavorato affinché ciò accadesse con la coerenza e concretezza che ormai tanti cittadini italiani ci stanno riconoscendo. Le urla, i proclami e i ricorsi li lasciamo agli altri, a chi non sa collaborare e dialogare, come la Politica impone. Molto altro c’è ancora da fare e FDI con i suoi rappresentanti cittadini, regionali e nazionali è impegnato per il futuro della Città e delle sue necessità.
     
    Coordinamento Fratelli d’Italia Spoleto 
     

     
    3 a 0 palla al centro, così può essere riassunta la sconfitta dell’ex sindaco de Augustinis. 

    Ma quello di cui si parla non è un gioco e neppure un passatempo.
    I due ricorsi, presentati da De Augustinis sulla sospensiva del commissariamento, votato così come prevede il TUEL, dal consiglio comunale, sono stati bocciati dal Tar dell’ Umbria; così come il ricorso, presentato prima, sulla trasformazione temporanea della struttura sanitaria in ospedale Covid.
    La realtà sembra essere soltanto una: ha tentato con ogni strumento di resistere per mantenere la poltrona di primo cittadino.
    Anche la “battaglia populista” che aveva intrapreso sulla questione della trasformazione temporanea in ospedale Covid, era funzionale alla voglia di rimanere attaccato allo scranno di primo cittadino.
    La sua amministrazione fallimentare era sotto gli occhi di tutti e la scelta di fare il “capo popolo” serviva a far dimenticare i suoi fallimenti, ma non ad ottenere risultati per la città. Un esempio su tutti la vicenda del polo Montessori, e la conseguente bocciatura del progetto della caserma dei VVFF. Tanto per non dimenticare, parliamo del progetto di una caserma che ad oggi non ha visto la luce, che ha visto sprecare i soldi per la progettazione e per l’affitto che si continua a pagare ad un privato per l’edificio attualmente utilizzato. E speriamo che non porti ad altre conseguenze.
    Tornando alla vicenda del ricorso sull’ospedale, noi sin da subito eravamo contrari alla mozione che aveva l’unico scopo di procedere con un ricorso al TAR che era ovvio sin da subito che non avrebbe potuto produrre alcun risultato.
    Abbiamo sostenuto allora che il ricorso era un fallimento politico. Oggi dopo la sentenza nel merito del TAR, possiamo dire che è pure un fallimento sul piano giuridico. Abbiamo sempre detto che la strada maestra era quella del dialogo politico, quella che anche noi nel nostro piccolo abbiamo sempre preferito e perseguito; proprio in riscontro a questo indirizzo comincia a delinearsi come quella che sta portando i primi frutti, come ci conferma la notizia di ieri data dalla ASL, in merito alle prime riaperture del nostro Ospedale cittadino.
    Sui due ricorsi, depositati dal dottor de Augustinis, in riferimento alla sospensiva per il commissariamento, c’è poco da dire, basta leggere i dispositivi del TAR, ogni parola in più sarebbe superflua.

    Roberto Settimi, Ilaria Frascarelli, Gianmarco Profili

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2021-11-27 21:17:30
    È il mercato che tanto amate. Acquisto, vendo, elimino un competitore, mi prendo la sua fetta di mercato. Un po'.....
    Mimmo 2021-11-25 11:32:36
    Grazie mille per il pensiero Mimmo Parrucchieri
    carlo neri 2021-11-23 14:01:38
    C'era da aspettarselo. Con Luigina Renzi che va ad accogliere i clandestini a Lampedusa, è il minimo. Aspettiamoci il peggio.
    Kate Telford 2021-11-06 19:11:26
    Hello Stefano, Don't know if you will recieve this, it's been a very, very long time. I am Kate Telford.....
    Alessio 2021-11-01 22:08:50
    Ha fatto la parte dell'obbligo suo.