Riapertura punto nascite, le considerazioni dell’opposizione

  • Letto 945
  • Il comunicato stampa dei consiglieri Cretoni, Dottarelli, Grifoni, Imbriani e Profili 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Come cambia velocemente la parabola delle considerazioni.
    In campagna elettorale l’attuale maggioranza, in compagnia di qualche ex consigliere comunale e di riposate letterarie fulminate da una improvvisa passione per la medicina, inveivano con dichiarazioni, post, video messaggi, ogni volta che la Regione prometteva e assicurava la riapertura del punto nascite.
    Anzi, con commovente determinazione ne reclamavano l’immediata riattivazione, senza se e senza ma.
    È bastata la presentazione di un emendamento da parte del consigliere regionale di Cinque Stelle, teso a impegnare la Giunta Tesei a riattivare il servizio entro giugno 2022, per far loro cantare vittoria.
    Adesso i tempi non contano più?
    Forse perché ormai si è votato ed è meglio non fare tanto rumore?
    Non hanno avuto il minimo sospetto che la Regione, se non avesse voluto inserire tale impegno nel richiamato documento, avrebbe avuto tutti i numeri per ignorare completamente le loro richieste?
    Oltretutto non si rendono forse conto che la Regione per riaprire tali servizi ha da tempo stanziato ed impegnato le risorse, condizione questa necessaria per bandire i concorsi, che indice in continuazione per reperire il personale medico.

    Il vero problema è che per scelte del passato, sia a livello Nazionale che Regionale, non c’è stata una attenta programmazione per garantire il cosiddetto turnover. Ed oggi, i medici mancano o non accettano di restare in Umbria, e non solo a Spoleto!!! E questo è il primo problema è vero problema.
    Hai voglia a presentare emendamenti!!!
    Poi come abbiamo sempre detto, il futuro del nostro ospedale passa attraverso il prossimo Piano Sanitario e, soprattutto, sulle decisioni di suddivisione e integrazione dei servizi fra Spoleto, Foligno e Valnerina!
    Tutto il resto è argomentazione di grande effetto e poca sostanza.
    L’apposita Commissione comunale sta predisponendo un documento sulla sanità, per impegnare il Sindaco ad esperire azioni ben precise a favore del nostro territorio. Ecco, quello è un banco di prova per il Sindaco e la sua maggioranza sulla reale volontà di difendere l’ospedale e i servizi di comunità.

    Alessandro Cretoni
    Alessandra Dottarelli
    Sergio Grifoni
    Paolo Imbriani
    Gianmarco Profili

    “Il Punto nascite di Spoleto sarà riattivato entro giugno 2022”

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-02-07 08:55:12
    Il PD il nulla, sicuramente troppo, troppo poco,tardi e male e con strani mal di pancia. La Destra il tutto,.....
    Aurelio Fabiani 2024-02-02 20:14:13
    LA TESEI DI NASCOSTO VIENE ALL' OSPEDALE PER NON FARSI MALE. All' oscuro di tutti una volta arrivavano i ladri......
    Aurelio Fabiani 2024-02-01 12:32:14
    BASTA CON QUESTO RIMPALLO DI RESPONSABILITÀ. LA LOTTA DEVE ESSERE PER GARANTIRE A OGNI TERRITORIO E A OGNI OSPEDALE DELLA.....
    AURELIO fABIANI 2024-01-19 18:15:42
    ABBIATE LA DECENZA DI FARE SILENZIO! Voi Governo del: " MI FACCIO GARANTE CHE TUTTO TORNERA' COME PRIMA, TUTTI I.....
    Aurelio Fabiani 2024-01-10 16:26:17
    Meglio tardi che mai. IERI I COMITATI SI SONO CONFRONTATI COL SINDACO. ADESSO VEDIAMO CHI VIENE A PERUGIA A CANTARLE.....