Presentato al Museo della Ferrovia Spoleto-Norcia l’Atlante della Mobilità Dolce

  • Letto 543
  • Maratona Ferroviaria 2023

    La manifestazione itinerante MARATONA FERROVIARIA, organizzata dall’Alleanza per la Mobilità Dolce – AMODO, formata da 29 associazioni del III settore che si occupano di patrimonio, turismo, cammini, ciclovie e ferrovie, ha fatto tappa a Spoleto.

    Gli assessori Agnese Protasi e Giovanni Maria Angelini Paroli, insieme al presidente de LaSpoletoNorcia in MTB, Luca Ministrini hanno accolto nella sede del Museo della Ferrovia Spoleto Norcia la delegazione composta da Anna Donati, portavoce di AMODO, Massimo Ferrari, Presidente UTP AssoUtenti, Bernardo Gennaro, Consigliere Genarale Association Europeenne des Cheminots (AEC), Alessandra Bonfanti, referente mobilità Legambiente, Massimo Bottini, referente mobilità Italia Nostra, Silvio Cinquini, Federazione Italiana Ferrovie Turistiche e Museali (FIFTM), Andrea Ricci dell’Osservatorio Trasporti Regione Lazio, Gianluigi Bettin, Umbria Sviluppo e Agostino Agostinelli, FederParchi.

    Durante la visita è stato presentato l’Atlante della Mobilità Dolce in Italia, realizzato da Amodo e RFI Rete Ferroviaria Italiana, nato con l’obiettivo di mettere a sistema le informazioni e le conoscenze sulle infrastrutture e destinazioni per la mobilità dolce in Italia e ipotizzare forme di sviluppo di un sistema integrato attraverso sinergie tra i vari attori del sistema.

    Al momento è stato effettuato il recupero delle stazioni lungo il tracciato della Spoleto – Norcia, ma guardiamo avanti – hanno dichiarato gli assessori Agnese Protasi e Giovanni Maria Angelini Paroli come amministrazione comunale abbiamo molto a cuore il progetto perché crea prospettive appetibili per noi e per tutto il territorio della Valnerina. Vogliamo ringraziare tutti i soggetti, gestori e privati, che da anni si spendono a favore della promozione della conoscenza del tracciato e che come noi lavorano per lo sviluppo di un turismo sostenibile che valorizzi il nostro territorio anche dal punto di vista ambientale e paesaggistico”.

    L’iniziativa è stata realizzata con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica, Ministero della Cultura, Ministero del Turismo, ANCI, Fondazione FS, ASSTRA, Fondazione Biblioteca Pozzo, Re.Mi. e con RFI Rete Ferroviaria Italiana ed ha attraversato a bordo di treni locali l’Italia centrale da Bologna a Roma, passando per Porretta Terme, Pistoia, Firenze, Perugia, Spoleto, Orte e Viterbo. ​

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....