Accade d’estate a Spoleto, successo per il secondo incontro di Lezioni di strada

  • Letto 408
  • Oltre cento spettatori a Monteluco con Lorenzo Pavolini

    Oltre cento spettatori hanno assistito incantati davanti al Bosco Sacro di Monteluco di Spoleto, al secondo appuntamento di “Lezioni di Strada. Letture spaziali” con lo scrittore Lorenzo Pavolini che è intervenuto sul tema “Nelle tracce del Lupo”. L’iniziativa si è svolta con la collaborazione della Pro Loco Monteluco, inserita nella rassegna del Comune di Spoleto dal titolo “Accade d’estate a Spoleto”.

    Lorenzo Pavolini, scrittore, vicedirettore della rivista Nuovi Argomenti e, con Davide Sapienza, autore dei podcast Nelle tracce del lupo e Ghiaccio sottile (RaiPlaySound), ha parlato per oltre un’ora e mezza in un’atmosfera suggestiva, nella splendida cornice di Lecci secolari del Bosco Sacro di Monteluco ed accanto al convento francescano: «Il tema del Lupo è molto legato alla nascita della cultura occidentale – ha spiegato fra le altre cose -, esistono trattati meravigliosi sul Lupo nella nostra storia, tra realtà e leggenda”.

    Ad aprire l’evento è stata con il suo saluto la vicepresidente del consiglio comunale Maura Coltorti. Ad introdurre l’incontro, invece, Serafino Amato ideatore dell’evento ha spiegato la genesi del progetto che nasce dall’esigenza di unire il centro della città con i territori nel segno della cultura, “Portando con un furgone gli scrittori nei quartieri e nei borghi”. Per concludere l’intervento, l’assessore all’ambiente del Comune di Spoleto Agnese Protasi: “L’incontro con Lorenzo Pavolini – ha dichiarato – ci ha fatto rivivere il nostro rapporto con la dimensione del selvatico, riportandoci alle radici della nostra storia e del nostro rapporto con la natura, attraverso citazioni letterarie ma anche partendo dalle fiabe come quella di Cappuccetto rosso”.

    Edoardo Albinati, Lorenzo Pavolini, Silvio Perrella e, con una partecipazione in video, Dacia Maraini, sono i protagonisti, per la stagione estiva, della seconda edizione di Lezioni di strada, serie di incontri sul comprensorio di Spoleto con scrittori ed intellettuali che dialogano con il pubblico in quartieri e borghi del territorio.

    Sull’onda del successo dello scorso anno, nel 2023 il progetto si allarga includendo, oltre le frazioni e le periferie di Spoleto, i due luoghi più evocativi dal punto di vista storico e letterario presenti nel Comune di Campello sul Clitunno: le Fonti del Clitunno ed il Tempietto sul Clitunno, inserito dal 2011 nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO, insieme alla basilica di San Salvatore di Spoleto, quale parte del sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.).

    Lezioni di Strada, rassegna ideata da Serafino Amato con la direzione scientifica di Lorenzo Pavolini e la collaborazione organizzativa di Antonella Manni, vede i protagonisti degli incontri arrivare nei borghi e nei quartieri a bordo di un furgone bianco con stendardo che riporta il titolo dell’iniziativa e che sarà anche quest’anno il coprotagonista della serie di appuntamenti. Della carovana fa parte anche una libreria ambulante con testi selezionati dai relatori.

    Gli ospiti soggiornano tra Spoleto e Campello sul Clitunno per due o tre giorni accompagnati da studenti universitari per trovare connessioni tra l’argomento trattato ed il territorio.

    Lezioni di strada” è promosso dall’Associazione Amici di Spoleto onlus, si avvale del sostegno e dell’organizzazione del Comune di Spoleto e del Comune di Campello sul Clitunno, con il contributo di Regione Umbria, Meccanotecnica Umbra, Istituto Comprensivo Spoleto 2, Fondazione Monini, Fondazione Giulio Loreti ed è realizzato in collaborazione con Cinema Sala Pegasus, Associazione Giovanni Parenzi, Proloco Monteluco. Per l’Autunno sono in preparazione altre Lezioni di Strada in accordo e collaborazione con le scuole del territorio.

    ALTRI APPUNTAMENTI E PROTAGONISTI LEZIONI DI STRADA 2023

    Dopo Edoardo Albinati nel quartiere di Viale Marconi e Lorenzo Pavolini a Monteluco di Spoleto, il terzo appuntamento estivo si terrà a CAMPELLO SUL CLITUNNO davanti al Tempietto sul Clitunno, Giovedì 7 Settembre, ore 17 con Silvio Perrella che dialogherà con il pubblico sul tema “Il fluire della poesia”. Evento gratuito, previo acquisto del biglietto di ingresso all’area monumentale di Euro 4.

    In occasione del soggiorno dell’autore sul territorio, in preparazione della sua Lezione di Strada, sono in programma altri due eventi: Martedì 5 settembre a Spoleto alle ore 21 al Cinema Sala Pegasus (Piazza Bovio, 1 – Spoleto) e Mercoledì 6 settembre a Campello alle ore 21 nella Sala conferenze del Centro Loreti, in collaborazione con la Fondazione Giulio Loreti (Località Settecamini, 34 – Campello sul Clitunno), verrà proiettato il film documentario “Raffaele La Capria, scrittore d’acqua” (63′) di Serafino Amato, interviene Silvio Perrella.

    Silvio Perrella. Scrittore, nato a Palermo, vive tra Napoli e Roma. Ha all’attivo una decina di libri. Da Calvino a Io ho paura, passando tra gli altri per Giùnapoli, Doppio scatto e Insperati incontri, la sua opera scritta ha mescolato critica letteraria, reportage, autobiografia, racconti di sentimenti, favole, indagini sulla forma delle città. La sua opera orale, invece, prende forma alla radioattraverso le frequenze di RaiRadioTre e della Rete Due della Radio Svizzera Italiana. Sia nell’opera scritta sia nell’opera orale, Perrella cerca un’intonazione che permetta a chi legge e a chi ascolta di creare un proprio spazio immaginativo. Da qui la predilezione per le forme brevi e scorciate.

    Inoltre, fino al 30 Settembre 2023 è in visione al Museo archeologico nazionale e teatro romano di Spoleto la video intervista di Dacia Maraini con Lorenzo Pavolini, registrata il 13 maggio 2023 in occasione della inaugurazione della mostra fotografica “Dacia Maraini. Viaggi nel mondo” a cura di Serafino Amato (visitabile dal giovedì alla domenica).

    Infine, per l’autunno, Giovedì 12 Ottobre 2023 alle ore 15:30 è in preparazione presso la SCUOLA MEDIA PIANCIANI – MANZONI una Lezione di Strada con la scrittrice Vanessa Roghi, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Spoleto 2.

    Io ho fatto molto teatro di strada e ti assicuro che è complicato, perché la gente cammina, si ferma ma giusto per curiosare, e poi ci sono tanti rumori e che fai, metti i microfoni? Insomma non è facile il rapporto con la strada. E bisogna organizzarsi bene”. Dacia Maraini

    Madrina di “Lezioni di Strada. Letture Spaziali” a Spoleto in risposta ad una mail sul progetto, giugno 2022

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]