Piano Regolatore Generale, parlano i consiglieri comunali di maggioranza

  • Letto 783
  • Il comunicato stampa dei gruppi di Partito Democratico,  Civici X Spoleto, Movimento 5 Stelle e Ora Spoleto 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    La questione relativa al Piano Regolatore Generale (PRG) è quanto mai urgente. Non da oggi ovviamente. Lo è almeno da quando, dopo le sentenze del Tar Umbria del 2012 e del Consiglio di Stato del 2014 nonché della Legge Regionale del 1/2015, che fu impugnata dal Governo alla corte costituzionale nel 2015 con sentenza di incostituzionalità, in alcune parti, tra cui la formulazione del parere ex-art 89 del DPR 380/81 nel 2018.
     
    In quegli anni l’amministrazione comunale, siamo nel 2015/2018, decise di non richiedere un parere per la convalida alla Regione che mettesse rapidamente in sicurezza il PRG, ma di adottare un nuovo strumento di pianificazione urbanistica in variante a quello vigente.
     
    Un’operazione che sappiamo non essersi mai conclusa (la variante sotto le amministrazioni Cardarelli e Bececco non è stata approvata) e che, anzi, con il successivo cambio di amministrazione, ha portato ad un ulteriore cambio di rotta, ossia la decisione di adottare solo una variante parziale al PRG approvata dal Consiglio comunale, nella sua parte strutturale, nel 2021. 
     
     
    La costante, invece, è stata sempre quella di non richiedere, inspiegabilmente, un parere di convalida, cosa che invece nel 2018 hanno fatto, ad esempio, i comuni di Città di Castello, Spello e Castiglion del Lago che, per inciso, erano nella stessa nostra situazione. 
    Nonostante la sentenza della Corte Costituzionale di fine luglio, che ha dichiarato incostituzionale l’art. 22 comma 2 della legge regionale n. 5 del 2014, questi comuni si trovano oggi in una situazione completamente diversa rispetto al PRG, avendo chiesto per tempo il parere ex art. 89 del DPR 380/2001 alla Regione.
     
    Il lavoro che sta portando avanti questa amministrazione comunale, tra l’altro, per sanare una situazione conseguente a scelte politiche fatte in passato, punta ad avere un PRG corretto e funzionale in grado di consentire a tutti i cittadini, operatori economici e professionisti di svolgere in modo regolare la propria attività. 
    Questo percorso verrà svolto con l’attivazione dell’Ufficio di Piano che valuterà in concreto le diverse soluzioni e fasi per la risoluzione delle diverse problematiche tecniche e giuridiche.
     
    Si tratta di un passaggio a cui la Giunta sta lavorando da tempi non sospetti, relazionati anche in consiglio comunale.
    Nei prossimi giorni verrà redatto un vademucum per esplicitare i diversi comportamenti in merito a questa fase transitoria.
     
    PARTITO DEMOCRATICO SPOLETO
    CIVICI X SPOLETO
    MOVIMENTO 5 STELLE SPOLETO
    ORA SPOLETO

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....