Crisi del Gruppo Novelli: il punto del MoVimento cinque Stelle

  • Letto 1650
  • Riceviamo e pubblichiamo:

    notizia di ieri che al MISE 2/3 della famiglia Novelli, cioè i signori Enzo e Ferdinando, hanno detto no alla firma che avrebbe permesso di cedere per intero il Gruppo Novelli all’unica offerta di acquisto depositata al Ministero, da parte dei calabresi Igreco.

    Dopo quattro anni di sacrifici da parte dei lavoratori e delle loro famiglie, di assemblee e di tavoli al Ministero dello Sviluppo Economico, arriva in extremis un’offerta pronta a farsi carico dei 120 milioni di euro di debiti e a dare continuità a tutti gli asset del Gruppo Novelli. La situazione attuale dell’azienda, come più volte dichiarato dall’attuale CDA, è di forte crisi economica tanto che gli amministratori rendono noto che non ci sono nemmeno i soldi per pagare le mensilità.
    Di fronte a tutto ciò, la famiglia Novelli si prende il lusso di negare quella che sulla carta rappresenta, ad oggi, l’ultima spiaggia sia per l’azienda sia per i lavoratori.

    Ci si chiede quali siano i motivi effettivi di questa scelta (se vogliamo irresponsabile) che rischia di mettere in ginocchio numerosi nuclei familiari ed un territorio come quello Spoletino, Ternano e Amerino già in forte crisi occupazionale. Arrivati a questo punto, siamo a chiedere un passo indietro ai due fratelli Novelli per dar modo a 500 famiglie di continuare a lavorare e vivere dignitosamente, e allo stesso tempo, però, auspichiao che la parte acquirente presenti a breve, e non solo a parole come esposto in parte al tavole del Mise, il suo piano industriale.

    MoVimento 5 Stelle di Spoleto
    MoVimento 5 Stelle di Terni
    MoVimento 5 Stelle di Amelia

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    One Comment For "Crisi del Gruppo Novelli: il punto del MoVimento cinque Stelle"

    1. Ale
      Novembre 30, 2016

      Una domanda sorge spontanea;
      PERCHE I SINDACATI NON CHIEDONO, con la stessa passione e grinta, IL PIANO INDUSTRIALE AI “SALVATORI DELLA PATRIA” (Greco, società calabrese) E AL CDA INVECE DI FAR PROTESTARE E FAR SCIOPERARE I LAVORATORI AL FREDDO, PEGGIORANDO COSI LA SITUAZIONE DELL’AZIENDA. Sembra che LA FAM. NOVELLI DOPO UNA VALUTAZIONE DI TALI GARANZIE SAREBBE DISPOSTA A METTERE LA FIRMA ALLA CESSIONE DELLE QUOTE.
      Non vi sembra la cosa più veloce, facile e meno indolore???
      SINDACATI NON GIOCATE CON LA PELLE DEI LAVORATORI !!!!!!!

      Rispondi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....