Collaborazione tra il Comune di Spoleto ed il Consorzio della Bonificazione Umbra

  • Letto 1153
  • Finanziato il progetto per la riqualificazione del Tessino con € 2.900.000 grazie alle risorse messe a disposizione dal Dipartimento Casa Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri

    Ieri l’incontro tra il sindaco Andrea Sisti, il presidente Paolo Montioni e la direttrice Candia Marcucci

    Far conoscere la documentazione storica del Consorzio di Bonificazione Umbra ed intensificare la collaborazione per riqualificare alcune aree nevralgiche del territorio. Questi i temi al centro dell’incontro che si è svolto ieri tra il sindaco Andrea Sisti, il presidente del Consorzio Paolo Montioni e la direttrice generale Candia Marcucci a Palazzo comunale.

    Un confronto utile non solo in virtù dei progetti in essere, primo fra tutti quello che interesserà a breve l’area del Tessino, ma anche e soprattutto per avviare una attività di divulgazione che permetta di far conoscere la storia e l’opera della Bonificazione Umbra.

    “Il Consorzio è titolare di un patrimonio storico composto da atti, documenti, cartografie che ci permettono oggi di ricostruire in maniera molto attendibile l’evoluzione della nostra valle, anche in funzione degli insediamenti abitativi che si sono sviluppati nel corso dei secoli – sono state le parole del sindaco Sisti – Si tratta di iniziare a lavorare in maniera sinergica per restituirgli la visibilità che merita. Su questo aspetto ho trovato sintonia di vedute e totale disponibilità sia del presidente Montioni che della direttrice Marcucci”.

    Una collaborazione di carattere culturale su cui Comune e Consorzio intendono lavorare che si affianca ad alcuni interventi di riqualificazione che puntano a dare una nuova connotazione a spazi ed ambienti oggi poco utilizzati. Su tutti spicca il progetto realizzato dalla Bonificazione Umbra per la riqualificazione del Torrente Tessino articolato sulla base di tre direttrici: il consolidamento e il rivestimento delle opere idrauliche (briglie e soglie) presenti lungo il percorso del torrente, nel solco dei recenti interventi già realizzati fra il ponte della Ponzianina e il ponte Garibaldi; la rimozione del materiale detritico e dei depositi accumulatisi sotto il ponte della Vittoria che ostacolano il deflusso delle acque; la realizzazione di una pista di manutenzione tra il ponte della Ponzianina e il Terminal “Le Mattonelle” che verrà utilizzata anche come servizio per la viabilità di cantiere e per future attività del Consorzio.

    Finanziato, tramite la Regione Umbria, dal Dipartimento Casa Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri per un importo di € 2.900.000,00, il progetto punta a trasformare il Tessino in un punto di collegamento interno alla città. “Per il rilancio e la gestione di quest’area sarà necessario fare atti specifici come il Contratto di fiume – ha aggiunto il sindaco – che ci permetterebbe di tenere insieme soggetti pubblici e privati lavorando insieme al raggiungimento di obiettivi comuni”.

    Sempre per quanto riguarda il Tessino, il Comune ed il Consorzio di Bonificazione Umbra hanno concordato di realizzare, lungo il letto del torrente tra il ponte della Ponzianina e l’area del Mattatoio, un corridoio ecologico una volta ultimati gli interventi di riqualificazione.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....