Presentata la 31^ edizione dell’International Dance Competition Spoleto

  • Letto 659
  • Presidente di Giuria Eleonora Abbagnato e  partecipanti da tutto il mondo

    L’International Dance Competition Spoleto 2023 si presenta alla stampa. L’evento, patrocinato dal Comune di Spoleto e dalla Camera di Commercio dell’Umbria, si terrà dal 2 al 6 maggio al Teatro Gian Carlo Menotti e si preannuncia come il più atteso di sempre, poichè “prima” edizione post pandemia. La 31esima edizione segna infatti il grande ritorno dei partecipanti da tutto il mondo: confermate presenze da Cina, Estonia, America e Svizzera.
    A Palazzo Mauri, sede della Biblioteca “Carducci”, per la conferenza stampa di presentazione, sono presenti il Sindaco di Spoleto, Andrea Sisti, l’Assessore alla Cultura, Danilo Chiodetti, Paolo Boncompagni, General Manager dell ’International Dance Competition e la Direttrice Artistica della manifestazione, Irina Kashkova.
    Anche la Giuria torna ad essere più che mai internazionale, con Presidente italiano, come da tradizione. Quest’anno sarà Eleonora Abbagnato, étoile dell’Opera di Parigi e Direttore del Corpo di ballo e della Scuola di ballo del Teatro dell’Opera di Roma, a guidare i giurati. Al suo fianco: Francesco Ventriglia, Direttore Artistico del Centro Coreografico di Sydney, Paola Jorio, Direttrice della Scuola del Balletto di Roma, Renato Zanella, Direttore Artistico del Balletto Nazionale Sloveno, Clotilde Vayer, Direttrice del Corpo di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli e Lukas Timulak, coreografo di fama internazionale. Per il Premio della Critica Sara Zuccari, giornalista, storica, critica di danza per Tgcom24 Mediaset e Direttrice del Giornale della Danza.

    “Questo ritorno operativo dell’International Dance Competion- afferma nel suo intervento di apertura l’Assessore Danilo Chiodetti- è un vanto per tutti noi. Sono venti anni che questa arricchisce Spoleto e che nel corso del tempo è diventata un palcoscenico importante per tanti giovani provenienti da tutto il mondo, da scuole di danza nazionali ed estere. Come amministrazione cittadina crediamo molto nell’IDC e abbiamo chiesto a Paolo Boncompagni ed Irina Kashkova, la possibilità di lasciare un segno tangibile sul territorio con alcune iniziative che non si fermino al solo periodo di svolgimento. Il primo intervento è già operativo nel percorso della Mobilità Alternativa, con delle belle foto delle edizioni precedenti.”

    “Il ritorno dei danzatori dall’estero è un fatto molto importante- commenta la Direttrice Artistica Irina Kashkova- poiché siamo quasi ad un numero di iscritti superiore al 50% del totale dei partecipanti. Quest’anno c’è una importantissima novità che riguarda il gruppo della Germania che parteciperà all’IDC. Tra di loro c’è un ragazzo ucraino che è stato sostenuto e sponsorizzato per questa occasione direttamente dal Bundestag, il Parlamento della Repubblica Federale di Germania. Con loro arriveranno anche molti media ufficiali tedeschi per seguire l’evento. Lo consideriamo un punto fondamentale per una ulteriore preziosa comunicazione a livello internazionale. Abbiamo fatto una grande fatica per riuscire a organizzare tutto, ma la Giuria di quest’anno-con Eleonora Abbagnato presidente- è decisamente la più importante delle ultime edizioni. Aggiungo inoltre che una delle novità di quest’anno sarà quella di svolgere con due appuntamenti differenti, il Galà finale e la cerimonia di Premiazione che per la prima volta saranno tenuti in date diverse: venerdì 5 maggio la Premiazione e sabato 6 maggio il Galà. Questo per evitare che in un solo appuntamento i tempi dello spettacolo si dilatassero eccessivamente.”

    Solisti Sezione Classica, Solisti Sezione moderna/contemporanea, Pas de Deux, Sezione Composizione Coreografica e Sezione Gruppi sono le categorie in concorso per 3 intensi giorni di selezione. A completare il programma ci saranno lezioni di tecnica classica e moderna, prove e il tanto atteso Gala di sabato 6 maggio che quest’anno sarà introdotto da una entrée la cui coreografia è stata curata dal Direttore Artistico della manifestazione Irina Kashkova in collaborazione con le Direttrici delle scuole che hanno aderito all’iniziativa. Ad eseguire le coreografie gli allievi delle scuole di danza umbre: Scuola di Danza città di Gubbio, diretta da Silvia Menichetti, Centro Studi Danza Umbro di Perugia, diretto da Direttrici Marina e Jasmine Benvegnù, Formazione Danza Terni Plus diretto da Rosanna Filipponi. Durante il Gala si esibiranno anche i finalisti del concorso che danzeranno una coreografia creata appositamente dai Maestri Francesco Ventriglia e Lukas Timulak.

    “Una edizione complessa quella di quest’anno- spiega il General Manager Paolo Boncompagni- visto il numero alto di partecipazione. Parliamo di oltre 200 coreografie da mettere in scena e gruppi interi di 15-20 persone, non solo i ballerini ma anche genitori e accompagnatori che hanno trovato qualche difficoltà a trovare posto per dormire. Ma alla fine tra albergatori volenterosi e disponibili e magari i vari B&B o Affittacamere del territorio, siamo quasi riusciti a sistemare tutti. Racconto una curiosità: il gruppo che viene dalla Cina, composto da 7 ballerini con genitori e accompagnatori al seguito ha un suo capo gruppo-interprete, che è anche il nostro punto di riferimento per la partnership con la Cina con l’ International Dance Competition Spoleto-China, ed è l’unico al momento che ancora non riusciamo a sistemare”.
    “Abbiamo partecipanti da tutto il mondo come detto- conclude Boncompagni- Germania, Estonia, America, Ucraina, Portogallo, Bulgaria. Ricordo inoltre la seconda esperienza che facciamo al carcere di Spoleto, molto coinvolgente, con Urban Dance in collaborazione con Eventart, Compagnia Nibe e #SineNOmine- Associazione Teodelapio. Ringrazio inoltre per la collaborazione il Comune di Spoleto, Il Ministero della Pubblica Istruzione, la Fondazione CaRiSpo, la Fondazione Antonini e quest’anno per la prima volta la Camera di Commercio dell’Umbria, oltre tutti gli sponsor privati che ci hanno sempre sostenuto”.

    Inoltre presso la Casa di Reclusione di Maiano il 5 maggio si terrà uno spettacolo a cura della Compagnia Nibe di Nicola Benedetti da Polignano a Mare, già premiato all’IDC, in collaborazione con il progetto compagnia #SIneNOmine dell’associazione Teodolapio.

    “Ringrazio Paolo Boncompagni e Irina Kashkova- spiega il sindaco Andrea Sisti nel suo saluto e intervento conclusivo- perché sentire da loro il racconto delle esperienze di questi giovani che arrivano a Spoleto per cimentarsi nella danza e che un giorno faranno carriera e gireranno per il mondo, mi riempe di emozione. Lo dico con serenità e convinzione, questo evento che consente ai giovani di farsi valere per il mondo e soprattutto chi si da da fare in loco per valorizzare anche la città, è un segno tangibile per l’Amministrazione che il futuro di Spoleto passa sempre di più nella manifattura della Cultura. Dobbiamo lavorare molto nel coinvolgimento della città in manifestazione come quella dell’IDC. Già il prossimo anno si potrà creare un itinerario della danza in giro per tutta la città. Ed è quello che dobbiamo fare e non solo vogliamo. Costruire, magari anche con la Fondazione Festival dei Due Mondi di Spoleto, un rapporto di collaborazione come si è già fatto nel 2008 con il Lirico Sperimentale.”
    Tutti in scena, dunque a partire dal 2 di maggio con l’inizio delle Master class.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo neri 2024-07-06 09:48:20
    La trave nel....l'occhio altrui è sempre una pagliuzza.
    Aurelio Fabiani 2024-07-04 18:04:00
    Chiunque incontri la Tesei e non rivendichi la riapertura immediata di tutti i reparti del San Matteo chiusi nel 2020,.....
    Carlo neri 2024-06-30 17:36:48
    Bocci senza lo sponsor Comune di Spoleto/PD farebbe la fame.
    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....