All’Ospedale “San Matteo degli Infermi” al via la terza edizione del corso di Chirurgia Robotica Urologica

  • Letto 244
  • Dal 15 al 17 aprile prossimi è in programma, nel presidio ospedaliero “San Matteo degli Infermi” di Spoleto dell’Azienda Usl Umbria 2, la terza edizione del corso di alta formazione in Chirurgia Robotica Urologica.

    “Incentrato sulle più moderne tecniche di trattamento del tumore della prostata, del rene e sulla chirurgia ricostruttiva dell’alto e basso apparato urinario – spiega il direttore della struttura complessa di Urologia nonché direttore del dipartimento di Chirurgia della Usl Umbria 2 dott. Luigi Mearini – il corso vedrà dieci discenti affrontare gli argomenti teorici nella giornata del 15 aprile per poi passare all’esperienza sul campo nei due eventi di live surgery del 16 e 17, con il supporto dei chirurghi della struttura complessa di Urologia con la guida del dott. Carlo Vivacqua, responsabile della Chirurgia Urologica Mininvasiva”.

    “La chirurgia robotica – prosegue il dott. Luigi Mearini – considerata ormai lo standard di supporto chirurgico per efficacia ed efficienza specie in ambito urologico, richiede un accurato lavoro di équipe, con tutte le sue fasi perfettamente coordinate tra anestesista, personale infermieristico di sala operatoria, operatori e che solo centri ad alto volume sono in grado di acquisire e, in questo caso, trasmettere”.

    Durante il corso ogni singolo protagonista del percorso assistenziale fornirà le linee guida e le informazioni di real life practice di quello che rappresenta la frontiera più avanzata delle moderne sale operatorie.

    “Nell’auspicio che questa occasione sia un ulteriore momento per l’alta formazione di futuri operatori – conclude il direttore della S.C. di Urologia – vorrei rivolgere un ringraziamento particolare alla direzione strategica aziendale della Usl Umbria 2 e a tutto il personale di sala operatoria che consente ogni anno di eseguire oltre 250 procedure robotiche, ponendo il Presidio Ospedaliero di Spoleto come centro ad alto volume”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....