250 i partecipanti al Congresso nazionale 2023 di Pubblicigiardini

  • Letto 307
  • L’assessore Protasi: “Le questioni ambientali sono al centro della nostra azione amministrativa”

    Sono stati circa 250 i partecipanti al Congresso nazionale 2023 di Pubblicigiardini, l’associazione nata nel 1955 che raggruppa i tecnici del verde pubblico, che dal 12 al 14 ottobre si è svolto a Spoleto al Teatro Caio Melisso – Spazio Carla Fendi.

    Durante la tre giorni esperti di alberi, parchi e giardini di tutta Italia si sono confrontati sulle tecniche più aggiornate per la progettazione e gestione del verde, insieme alle aziende sponsor che hanno illustrato nuove macchine, attrezzature, prodotti vari e software.

    Sono state tre giornate indimenticabili, quelle trascorse a Spoleto dai soci di Pubblici Giardini che hanno partecipato al congresso annuale, svoltosi per la prima volta in terra umbrasono state le parole del Presidente nazionale dell’Associazione Pubblici Giardini, dott. Roberto DiolaitiIn proposito occorre ringraziare chi ha permesso di poter usufruire della suggestiva cornice del teatro Caio Melisso e del Complesso monumentale di San Nicolò. A cominciare dal Sindaco Andrea Sisti, dall’Assessore Agnese Protasi e tutti i tecnici comunali che hanno contribuito ad una squisita ospitalità. Ma anche Fulvio Tosi e i colleghi della delegazione Marche, Umbria e Abruzzo per la perfetta organizzazione, che ha permesso di svolgere tutte le attività programmate senza assilli temporali, visitando luoghi di primaria bellezza. Torneremo presto a Spoleto per un altro incontro dell’Associazione”.

    è stato molto importante per noi ospitare questo momento di confronto a Spoleto – sono state le parole del sindaco Andrea Sisti nel corso dell’intervento al convegno – Abbiamo voluto che si tenesse qui perché crediamo che la questione del verde pubblico e delle infrastrutture verdi debba cominciare a produrre degli effetti in maniera significativa. È necessario considerare l’attuazione di metodologie che tengano in considerazione gli aspetti di carattere ambientali non semplicemente come costi, ma come voci di bilancio che permettono, attraverso una cura costante, di risparmiare, evitando ulteriori aggravi causati dall’incuria e, allo stesso tempo, di garantire sviluppo. La presenza a Spoleto dell’Associazione Pubblici Giardini apre ad opportunità di collaborazione che, come amministrazione, siamo pronti ad accogliere e a portare avanti insieme“.

    Soddisfatta anche l’assessore alla transizione ecologica, Agnese Protasi:”Le questioni ambientali sono al centro della nostra azione amministrativa e, in quest’ottica, il rapporto che si è instaurato con l’associazione Pubblici Giardini, il confronto avuto durante le tre giorni con gli esperti del settore presenti è stato senza dubbio un banco di prova importante che potrà portare a sviluppi interessanti in futuro. Ringrazio per questo la dottoressa Emanuela Rosati che ha curato, per il Comune di Spoleto, l’organizzazione e l’ospitalità dei partecipanti”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....