Zaffini: «Fratelli d’Italia e tutto il centrodestra pronti a governare l’Umbria»

  • Letto 197
  • Il senatore spoletino commenta i risultati delle amministrative

    «Ci inorgoglisce che anche l’Umbria abbia compreso l’efficacia delle proposte del centrodestra permettendo a un progetto frutto di impegno e sacrificio di realizzarsi. I risultati dei ballottaggi nei Comuni appannaggio storico della sinistra sono in linea con il dato nazionale ma dopo il logico compiacimento e il grazie a chi ha individuato il senso profondo dell’alternanza democratica, ora  possiamo dire di essere già al lavoro perché il cambiamento nella nostra regione diventi radicale». Lo ha detto il senatore Franco Zaffini di Fratelli d’Italia. «Siamo già concentrati sulla prossima sfida – ha annunciato – quella che permetterà di dare compiutezza al programma che vede la coalizione di centrodestra impegnata sui temi pregnanti  per un rilancio autentico della nostra regione. Abbiamo idee chiare sulla gestione della sanità – ha detto – sul tema complesso dei rifiuti, sulle attività produttive di una regione precipitata agli ultimi posti di troppe classifiche. Il cambiamento dovrà essere radicale – dice il senatore – come i cittadini hanno ampiamente dimostrato di sollecitare con manifestazioni di voto inequivocabili e clamorosamente evidenti».

    «La crisi va arginata – prosegue la nota – e per farlo occorrono strumenti per affrontarla. Il consenso ricevuto dal centrodestra è in buone mani e sarà ben gestito, nessuno della coalizione farà l’errore di mettersi a indicare questo o quel candidato per le regionali anche perché la scelta spetta ai vertici nazionali. Loro hanno le  competenze per individuare il candidato migliore e guai dovessimo commettere l’errore di distogliere le nostre energie da questa impostazione». 
    «Il processo di cambiamento in Umbria – conclude l’esponente di FdI – è oramai ampiamente in atto. I risultati conseguiti  non sono certo il frutto di  improvvisazione.  Gli italiani, più in particolare gli umbri, hanno capito su quali direttive si poggia la nostra politica e da qui i risultati conseguiti».

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Andrea 2019-10-18 13:37:56
    Una persona che quando parla si capisce cosa dice, peccato che non si candidi lei a rappresentare l'Umbria e Spoleto......
    Sonia Comessatii 2019-10-15 22:00:10
    Non mi sembra un atto serio e circostanziato se non fanno il nome dell'assessore competente. Chi è? Lavori pubblici? Scuola?
    Stefano Conti 2019-10-15 17:08:07
    prima la cina con brunini e poi non si è fatto niente, poi dovevano salvare la minerva e anche li.....
    Anna 2019-10-09 23:42:41
    Buonasera volevo informarvi che il cognome Non bellomo ma belluomo riferendomi al articolo sul artista corrado belluomo.
    Marco Morichini 2019-10-08 22:50:46
    Spero che la notizia del raddoppio ferroviario Terni-Spoleto non sia solo campagna elettorale!