Verso la realizzazione di una scala e di un ascensore tra la palazzina Micheli e l’ospedale

  • Letto 701
  • Questa mattina la riunione tecnica 

    Si è svolta questa mattina, presso la sede centrale dell’Azienda Usl Umbria 2 di Terni in viale Bramante, una riunione tecnica per approfondire alcuni elementi relativi al progetto di realizzazione di un ascensore e di una scala ad uso pubblico che collegherà a Spoleto il parcheggio della palazzina Micheli/Ospedale, sede del distretto e di alcuni uffici amministrativi aziendali, con l’ingresso del “San Matteo degli Infermi”.

    L’incontro, richiesto dall’associazione Giovanni Parenzi alla direzione strategica aziendale, ha visto la partecipazione del presidente Piero Meduri e dei progettisti arch. Moreno Orazi e ing. Cesare Antonini mentre per la Usl Umbria 2 sono intervenuti il direttore generale dott. Massimo De Fino e la responsabile del Servizio Patrimonio arch. Maria Luisa Morina.

     

    Il progetto prevede la realizzazione di una scala e di un ascensore di collegamento tra il livello del parcheggio con il livello entrata ospedale ampliando e migliorando l’attuale rampa esistente.

    “Un’opera – ha spiegato il direttore generale della Usl Umbria 2 dott. Massimo De Fino – di indubbia utilità sia per gli utenti che per il personale sanitario, tecnico e amministrativo che opera nei due edifici dell’azienda sanitaria. La soluzione approvata, che prevede un finanziamento complessivo di 240 mila euro, persegue la massima integrazione dei nuovi manufatti, scala e torre ascensore, a livello ambientale, paesaggistico, costruttivo e architettonico ed è in grado di favorire la massima fruibilità alle strutture del nosocomio e di migliorare la funzionalità e la qualità estetica del sito”.

    “Quello odierno è stato un incontro molto proficuo e costruttivo – hanno aggiunto Piero Meduri, presidente dell’associazione Onlus di promozione sociale “Giovanni Parenzi” ed i progettisti arch. Orazi e ing. Antonini – in quanto abbiamo definito i termini temporali per la realizzazione dell’opera, che verrà completata entro il 2023. La riunione tecnica odierna è stata di grande utilità anche per approfondire alcuni aspetti economici e individuare una soluzione per la copertura completa del finanziamento dell’opera in ragione del sopraggiunto aumento dei costi derivante dell’applicazione del nuovo prezzario”.

     

    L’opera verrà finanziata dall’Azienda Usl Umbria 2, dall’Associazione “Giovanni Parenzi”, dal Comune di Spoleto e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....