Tributi locali, fermo il Regolamento comunale ancora al 1999

  • Letto 1083
  • Confcommercio, Confartigianato Imprese Perugia sez. Spoleto e CNA chiedono al Comune di Spoleto di agevolare gli imprenditori con una riforma urgente, resa possibile dalla legge di bilancio 2020

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Le aziende del territorio spoletino continuano a soffrire a causa della profonda crisi economica, aggravata da eventi eccezionali come il sisma. Le associazioni di categoria Confcommercio, Confartigianato Imprese Perugia sez. Spoleto e CNA sollecitano quindi un immediato intervento dell’Amministrazione comunale perché modifichi il Regolamento generale fermo al 1999 per la gestione delle entrate comunali, in modo da venire incontro alle forti difficoltà delle imprese che non posso più attendere tempi troppo lunghi dovuti alla burocrazia o a causa dei cambiamenti repentini dei dirigenti.
    Fino a quando il Regolamento comunale non sarà adeguato in base alle nuove disposizioni della legge di bilancio, Confcommercio, Confartigianato Imprese Perugia sez. Spoleto e CNA chiedono che siano sospesi o differiti i termini delle dilazioni di pagamento.
    Chiedono inoltre l’istituzione di un tavolo tecnico e politico per affrontare i temi più impellenti come: l’aumento delle rate previste per la dilazione dei pagamenti, uno sgravio sulle procedure, una maggiore apertura in materia di accertamento con adesione. Altra questione è lo sviluppo economico della città, programma da affrontare con riunioni tecniche e politiche a cadenza mensile, allo scopo di condividere progetti pluriennali come la possibilità di inserire Spoleto in aree specifiche svantaggiate e complesse.

    “Da più di due anni – sostengono Confcommercio, Confartigianato Imprese Perugia sez. Spoleto e CNA – abbiamo intrapreso un percorso collaborativo con l’Amministrazione comunale per cambiare il Regolamento per la gestione delle entrate fermo al 1999; abbiamo partecipato ad incontri con rappresentanti politici e membri di commissioni; abbiamo affrontato nello specifico le modifiche da adottare, discusso su tanti punti che creano limitazioni di ripresa economica, ma ad oggi il Regolamento non è cambiato e non conosciamo ancora quali azioni mirate siano state intraprese per lo sviluppo economico di questo territorio.
    Spoleto è un’area dove la crisi perdura, anche a causa del sisma e la morsa fiscale rende il tessuto economico sempre più sofferente. E’ per questo che chiediamo un urgente intervento del Comune di Spoleto, proprio per agevolare gli imprenditori nel pagamento dei tributi locali.
    L’amministrazione comunale è chiamata ad adeguare il Regolamento comunale vigente, anche a seguito dell’entrata in vigore della legge di bilancio 2020, che consente di adottare nuove modalità e tempi di dilazione dei pagamenti dei tributi locali. L’argomento non può essere rimandato, anzi va affrontato con la massima urgenza”.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....