Spoleto verso il ballottaggio, Verini e Ginetti: “i furbetti del Tribunale”

  • Letto 1051
  • BANNER-DUE-MONDI-NEWS-SPOLETORiceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Che cosa non si fa a Spoleto per prendere un voto in più! E per prenderlo alterando la verità,
    perdipiù con metodi discutibili e scorretti, tanto più gravi quando a praticarli è addirittura un
    magistrato in pensione come la dottoressa Bellina. Ancora più gravi quando questi
    metodi sono usati per far prendere quel voto in più ad un candidato sindaco al ballottaggio che
    – per pura coincidenza – è marito del magistrato in pensione (anche lui- ahimé – magistrato in carica )che fa campagna elettorale!
    Non è solo un problema di conflitto di interessi legato a elementari motivi di opportunità: è proprio una scorrettezza grave, che merita repliche nette, soprattutto da parte di chi, come noi, ha lavorato in questi anni nelle Commissioni Giustizia di Camera e Senato.
    1) La riforma della geografia giudiziaria venne fatta per cercare di razionalizzare gli
    uffici giudiziari. Vennero chiusi decine di tribunali e 220 sezioni distaccate. Furono scelte difficili e dolorose (in Umbria vennero chiusi il Tribunale di Orvieto e diverse sezioni distaccate), ma il Pd, a tutti i livelli, non fece demagogia e campanilismo, contrariamente alle forze che sostengono De Augustinis.
    2) La riforma salvaguardò i Tribunali di Perugia, Terni e Spoleto. Esponenti della Destra come
    Benedetti Valentini, lavorarono per introdurre la cosiddetta “regola del 3”, una regola del tutto
    aleatoria: se un Governo o un Parlamento, un domani, togliessero questa regola, il futuro del
    Tribunale di Spoleto sarebbe compromesso.
    3) Fu una furbata fatta nottetempo, accorpando territori senza il minimo coinvolgimento (ricordiamo
    le proteste nel folignate, nella Media Valle del Tevere, degli stessi vertici giudiziari della regione), mettendo a grave rischio la posizione di Spoleto, che si trovò in una situazione di forte isolamento.
    4) Il Pd e le istituzioni umbre, non condividendo questi metodi clandestini, difesero la realtà di Spoleto non per la fallace “regola del 3”, ma per le potenzialità degli uffici giudiziari spoletini, per la possibilità di allargare il bacino – ma di farlo con i metodi della partecipazione e del coinvolginento e non dei maldestri
    colpi di mano.

    [wp_bannerize group=”Articoli-600×150″ random=”2″ limit=”1″]

    5) In questi anni il Pd a tutti i livelli (Governo, Parlamento, Regione, Consiglio Comunale) ha lavorato e sostenuto con serietà e non con la propaganda, concretamente gli sforzi per l’adeguamento di personale giudiziario e amministrativo degli uffici giudiziari e di quello di Spoleto in particolare. Questo sforzo è stato
    più volte sostenuto dai nostri parlamentari e ufficializzato anche con la visita del sottosegretario alla Giustizia Ferri, oggi deputato del Pd.
    6) Respingiamo al mittente, quindi, le incredibili accuse contenute nell’incredibile lettera della moglie di De Augustinis. Ci aspetteremmo l’ammissione di questo gravissimo infortunio. Se non arriverà, come temiamo, vuol proprio dire che l’avversario al ballottaggio deve avere proprio raschiato il fondo di argomenti e contenuti, mettendo panni da “furbetti del Tribunale”
    7) Siamo ancora più convinti, infine, che una persona come Camilla Laureti, profondamente legata alla comunità spoletina, sia la  più adatta – per capacità, energia, visione – a difendere davvero, da Sindaco,  gli interessi non solo del Tribunale e degli Uffici giudiziari, ma quelli di tutta la città di Spoleto e del suo futuro.
    WALTER VERINI
    NADIA GINETTI
    (Parlamentari Comm. Giustizia Camera e Senato)
    Nella foto di archivio in evidenza l’On. Verini

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....
    Trevi, al via domani in Umbria una due giorni di convegno sul tema "La cooperazione internazionale come strumento di sviluppo". Notizie da entrambi i mondi - GORRS 2024-02-29 23:47:10
    […] Source link […]