• Letto 900
  • Alcuni vicini, da qualche giorno, avevano notato un uomo introdursi sempre a tarda serata all’interno di una casa che sapevano disabitata, per poi uscirne l’indomani. I proprietari, avvisati di quanto stava accadendo, si recavano presso il Commissariato P.S. di Assisi per sporgere denuncia e chiedere aiuto.

    I poliziotti decidevano pertanto di effettuare un sopralluogo, per verificare l’occupazione abusiva dell’immobile, un edificio storico nella periferia collinare di Assisi, da poco acquistato dai proprietari in attesa di essere ristrutturato.

    Giunti sul posto, i poliziotti riscontravano la presenza un 51enne, cittadino italiano residente a Perugia e incensurato.

    L’uomo si era introdotto all’interno della casa forzando la porta e trovandovi riparo per dormire, da diversi giorni.

    A quel punto l’uomo veniva invitato ad abbandonare immediatamente la casa, che veniva così restituita nella piena disponibilità dei proprietari.

    Al termine delle attività di rito, l’uomo veniva deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di invasione di edifici.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....