Nuovi defibrillatori per Terzo San Severo, Montemartano, Roselli, Ocenelli e San Gregorio

  • Letto 445
  • La soddisfazione del Partito Democratico 

    Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    I paesi dell’area pedemontana: Terzo San Severo, Monte Martano, Roselli, Ocenelli, San Gregorio di Ocenelli sono stati dotati ciascuno di un defibrillatore. Cinque apparecchi montati su un totem tecnologicamente adeguato con indicati i rispettivi numeri telefonici delle persone che sono state formate all’utilizzo di questo importantissimo strumento salva vita.
    Tutto ciò si deve al lavoro sinergico di numerosi soggetti che si sono adoperati affinché il versante spoletino dei Monti Martani sia dotato di questo presidio sanitario di primo soccorso. In particolare il Pd di Spoleto ringrazia il Consigliere comunale Guerrino Lucentini ideatore e consulente tecnico del progetto supportato con vigore ed entusiasmo dal presidente della Pro loco di Terzo San Severo, Leonardo Panella che ha coinvolto le altre realtà del territorio. Tra queste la Pro loco Castello Martano e l’Associazione Cima Panco, ma anche e soprattutto la Comunanza Agraria presieduta da Angelo Albanucci a cui si deve l’acquisto di 4 defibrillatori, mentre quello in dotazione a Montemartano è stato acquistato grazie al
    contributo di soggetti privati (Teknocar, Sicaf, Officina Romani e Ristorante Belvedere). Graziano Luzi di Teknocar ha sostenuto anche i costi del materiale dei totem con la tipografia L.F. che ha a sua volta sponsorizzato la loro realizzazione.
    “La risposta al progetto è stata veramente eccezionale – commenta il consigliere comunale del Pd Guerrino Lucentini – . Abbiamo attivato sinergie e nessuno si è tirato indietro. Va sottolineato che nel periodo post Covid, l’Avis e il Comune di Spoleto hanno organizzato corsi che hanno permesso di formare, in questo territorio 35 persone in grado di utilizzare i defibbrillatori. Siamo partiti da loro e dalla necessità di dotare un’area vasta come quella pedemontana dei Monti Martani, lontana dai presidi sanitari, di questa strumentazione”.
    Un grazie quindi a chi impegnandosi ha concretizzato questo importante progetto che è la riprova di come l’unione fa la forza.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....