Nasce la prima Lega Rugby Sevens, importante la presenza spoletina

  • Letto 958
  • Lo Spoleto Rugby presente alla riunione programmatica di Parma con Ruisi, Ligi e Doda

    Il 27 Aprile scorso a Parma, presso la Cittadella del Rugby, si è tenuta la prima riunione organizzativa della nascente Lega Rugby Sevens.

    Alla riunione hanno partecipato per la compagine spoletina Alessandro Ruisi, presidente e tecnico dell’Asd Spoleto rugby e i giocatori Elias Ligi e Paulino Doda.

    Tema principale dell’incontro la stesura di un programma condiviso tra le varie società e l’organizzazione dei tornei Sevens che si svolgeranno a luglio su tutto il territorio nazionale.

    Al termine di questi eventi verranno definiti gli obbiettivi per la prima stagione Sevens che dovrebbe iniziare e svolgersi parallelamente a quella del rugby a 15.

    Grande la soddisfazione degli organizzatori e dei partecipanti che vedono questo inizio come la pietra miliare da porre nello sviluppo di un rugby più inclusivo, che possa portare un sempre maggior numero di giocatori in campo e di appassionati sugli spalti. Importanti eventi verranno programmati a breve sul campo da rugby di Spoleto, in via Pietro Falchi.

    Alessio Cao – Due Mondi News

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Francesco 2022-08-16 21:54:19
    Insisto ancora nel dire che un conto sono gli eventi come quello bellissimo ed importante di settembre che vedrà la.....
    giotarzan 2022-07-30 18:32:22
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    giotarzan 2022-07-30 18:29:42
    Egregio assessore, la invito a visitare i due seggi siti in Cortaccione e dirmi se ritiene che ci siano gli.....
    Manuele Fiori 2022-07-07 18:07:34
    Finalmente un volto nuovo e persone serie al comando. Tanti auguri a tutti!
    Aurelio Fabiani 2022-07-07 10:27:07
    Sono d'accordo con Sergio Granelli. Se la Tesei e soci hanno dato il colpo più duro, quasi mortale, non si.....