Marina Morelli (Misto): “non si può amministrare la città part time”

  • Letto 1571
  • Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

    Le recenti dichiarazioni rilasciate nel corso dell’incontro tenuto nel Palazzo Municipale con le OO. SS. le Associazioni di Categoria e i Capigruppo, dall’Assessore allo Sviluppo Economico nonché Vice Presidente della Governatrice Marini, che in quella sede ha espresso parole inequivocabili sulle potenzialità inespresse dal nostro territorio, impongono di intraprendere con la massima urgenza, quantomeno la strada suggerita per risollevare la città , le sue aziende, le sue imprese, evidenza questa, ormai palese anche agli occhi di chi ci guarda da fuori città.
    Sarebbero imperdonabili ritardi o inefficienze da parte di chi è preposto a tale ruolo, nella impellente necessità di ossigeno per le attività, per tentare di agganciare una risalita che altre città stanno già avviando, con l’aiuto di contributi che inspiegabilmente rischieremmo di perdere.
    Pienamente convinta che il recente terremoto ha distratto risorse umane e tempo agli uffici nel loro insieme, mi permetto di suggerire agli attuali amministratori di dedicare maggior tempo e impegno a questo scorcio di legislatura che resta da gestire.
    Pensare di affiancare l’impegno di amministrare una città, con l’occupazione precedentemente esercitata, seppur con orari ridotti per taluni , non è stata la scelta migliore, ma così avete pensato di fare, e di certo, le annose carenze di Spoleto, necessitavano, come ho più volte auspicato, azioni e impegno diverso, e ad oggi, ne vediamo i risultati.
    Andiamo incontro a passaggi importanti; ogni giorno è carico di attese, scelte, opportunità, che se fallite, si ripercuoteranno nell’immediato futuro e non solo, perché ormai il ritmo del progresso e della evoluzione batte veloce e non è più concesso rimanere seduti.
    Ci attendono scelte importanti sul Festival, così almeno era stato preannunciato mesi fa, il Triunvirato che affiancherà la direzione artistica, da non sottovalutare e da condividere; bisogna rianimare una città stanca, che non è stata coinvolta in nessuna iniziativa e neanche sollecitata ad unirsi per scongiurare continue emorragie di servizi, chiusure di Aziende o contro il perdurare dell’ isolamento viario e infrastrutturale.
    Necessitano risposte serie sulle scuole, poiché ancora non si riesce a capire come mai non possono essere ricostruite lì dove erano , mentre si concedono in convenzione spazi limitrofi per attività sportive, se ricadono in una zona a rischio frana.
    E’ necessario iniziare finalmente a fare quello che si era promesso in campagna elettorale, per evitare di sentir ripetere ancora una volta che era preferibile un commissario prefettizio, considerando che ad oggi molto poco è mutato rispetto alle passate amministrazioni … neanche il vizio di sostare nella caratteristica Piazza Sordini, a ridosso del Teatro Romano.
    Se poi ci fosse bisogno si può rileggere nell’appello al voto per il ballottaggio inviato ai cittadini, l’elenco dei ”disastri tragici per la città” : Uno su tutti era l’imperativo futuro, vietato cementificare denunciando un ”piano regolatore sovradimensionato e inapplicabile” RICORDIAMOLO…in questi giorni.
    Ricordiamo o rileggiamo quanto promesso, non lasciamo scorrere i prossimi mesi come quelli appena trascorsi, presi dal quotidiano o da altro, poiché -non sono io la sola ad auspicarlo- è venuto da Perugia e lo ha detto alla nostra città anche un Assessore della REGIONE UMBRIA, quello allo Sviluppo Economico, altrimenti lasciamo i problemi ancora sulle spalle dei cittadini.

    Marina Morelli
    Consigliere Comunale

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Carlo Neri 2024-04-23 07:23:14
    Liberazione da cosa? da chi? dallo "straniero" per cui è stato combattuto il Risorgimento e la prima guerra mondiale? In.....
    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....