La Boxe Spoleto sul tetto del mondo

  • Letto 839
  • Sergio Leveque e il Maestro Gianni Burli Campioni del mondo dei Pesi Massimi di chessboxing

    Sul ring del “ Casino Savauge” famoso locale parigino nel quartiere La Villette, si è tenuta venerdi 3 febbraio scorso, una grande manifestazione sportiva di chessboxing, denominata Intellectual Fight Club, evento al
    top della gamma francese.
    Il clou della serata è stato il combattimento al limite delle 11 riprese è stato quello che ha visto di fronte il francese Jamel Hennous, gia’ Campione del Mondo nel 2019 e il nostro atleta della Boxe Spoleto, Sergio
    Leveque, attuale Campione d’Europa.
    Di fronte ad un pubblico caldo ed entusiasta che faceva ovviamente il tifo per il loro connazionale, a Parigi Leveque ha optato per una partita Viennese con alfiere in fianchetto in g2. Nella ripresa scacchistica,
    arbitrata da Volfango Rizzi, Sergio guadagnava presto un pezzo grazie a una forchetta e poi il vantaggio andava ad allargarsi sempre più.
    Una volta messi i guantoni ed iniziata la seconda ripresa, Sergio giocava con Jamel: si divertiva ad intentare a schivare i colpi, provocando l’avversario a colpirlo. Una volta che Leveque decideva finalmente di
    accellerare, e attaccare l’avversario, lo colpiva con un gancio destro che metteva fine all’incontro: l’arbitro era bravo ad intervenire per sostenere Jamel in piedi. Il Francese, incapace di deambulare veniva fatto
    sedere sullo sgabello proprio all’angolo degli Italiani ed il gioco era fatto.Sergio Leveque, Spoleto e l’Italia tutta sul tetto del Mondo.
    Proprio prima dell’incontro il maestro Burli aveva suggerito a Sergio, nel corso del riscaldamento, di “allargare il gancio”, ed è stato proprio un gancio largo di estrema precisione a colpire al volto Hannous e a
    mettere fine all’incontro.
    Il Maestro Gianni Burli, in un lampo saliva sul ring con la bandiera italiana, quasi prima del verdetto, urlando a squarciagola “ KO, KO !!!”.
    Il nostro Campione, veniva cosi’ incoronato nel reale termine della parola, CAMPIONE DEL MONDO DEI PESI MASSIMI”, con una bellissima corona ferrea.
    Una delle più grandi vittorie per ala Boxe Spoleto, dai tempi dell’indimenticabile Noè Cruciani.

    Le congratulazioni del Partito Democratico – I Democratici di Spoleto si uniscono all’entusiasmo che regna in città alla notizia dell’ennesimo trionfo della Boxe Spoleto a livello internazionale.
    Il nostro concittadino Gianni Burli ha centrato il prestigioso obiettivo di affiancare Sergio Leveque sul gradino più alto del mondo dei Pesi Massimi nella specialità Chessboxing.
    Sul ring di Parigi il pugile marchigiano e il suo allenatore Gianni Burli, hanno emozionato ed esultato. La Boxe Spoleto conferma così il suo prestigio in campo nazionale e internazionale portando il nome della nostra città nel mondo.

    Share

    Related Post

    Related Blogpost

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commentiultimi pubblicati

    Alex 2024-04-20 21:19:21
    Dovreste invece ringraziare chi nell'aministrazione comunale si è attivato per rendere concreto questo strumento di partecipazione del quale se n'è.....
    Aurelio Fabiani 2024-04-05 21:43:38
    Delle vostre sceneggiate non ce ne frega niente. Ce lo ridate l' ospedale o no!
    Aurelio Fabiani 2024-03-30 00:34:34
    I cerotti non nascondono le amputazioni, neanche i campagna elettorale. La città di Spoleto vuole il ripristino di tutti reparti.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-19 21:39:22
    TESEI E IL GOVERNO REGIONALE DI LEGA, FORZA ITALIA, FRATELLI D'ITALIA STANNO PER CONCLUDERE L' OPERA DI CANCELLAZIONE DEL SAN.....
    Aurelio Fabiani 2024-03-11 09:58:47
    Avete già firmato il 22 ottobre 2020, con la chiusura dell' Ospedale San Matteo. Ci basta quella per conoscere gli.....